Reparto

Gastroenterologia ed Endoscopia


Centri di Riferimento


3 Centri correlati >

Breath test
800.638.638 (da fisso)
02 99.95.99 (da cellulare)
Lun – Sab: 8.00 – 20.00

Fisiopatologia Digestiva
02 5503.5585
Lun – Ven: 8.30 - 9.30 e 14.00 - 15.00
Regina Elena, 3° piano

Ecografia (tempo di transito)
02 5503.3326
Lun -Ven: 8.30 - 11.30
Clinica Mangiagalli, 3° piano

Esami endoscopici ed esiti istologici
02 5503.5585
Lun – Ven: 8.30 - 9.30 e 14.00 - 15.00
Regina Elena, 3° piano

 

Segreteria

02 5503.3418

Clinica Mangiagalli, 3° piano, Scala C
Gastroenterologia ed Endoscopia
Ambulatori

Padiglione Regina Elena - piano 3
Mappa degli ingressi


Mappa Reparto

Informazioni sui ricoveri e orari di visita

Orario di colloquio con i medici:
Giorni feriali e festivi: 11.30 - 12.30

L’èquipe medica della U.O. è altamente qualificata ed è in grado di gestire problemi gastroenterologici, anche di natura oncologica, in pazienti di tutte le età, dall’adolescente all’anziano. Presso la U.O. vengono eseguite tutte le indagini endoscopiche diagnostiche, quali l’esofagogastroduodenoscopia (EGD), l’enteroscopia con videocapsula endoscopica (VCE) o con doppio pallone (DBE - Double Balloon Enteroscopy), la pancolonscopia, l’endoscopia delle vie biliari e pancreatiche, l’ecoendoscopia (EUS, Endoscopic Ultra Sonography). Tutti questi accertamenti endoscopici possono essere integrati con varie procedure terapeutiche, che possono essere eseguite per rimuovere formazioni polipoidi anche voluminose, liberare le vie biliari dalla presenza di calcoli, eseguire campionamenti di tessuto sospetto, bloccare sanguinamenti da vari punti dell’apparato digerente, assorbire il contenuto di cisti, ripristinare la canalizzazione di tratti ristretti per motivi infiammatori o tumorali.

L’U.O. è inoltre sede del Centro di riferimento per l’ecografia gastroenterologica, centro estremamente qualificato per lo studio di addome superiore e inferiore, anse intestinali, lesioni e malattie epatiche, tramite metodiche ecografiche eseguite con strumentazione d’avanguardia. Tali metodiche comprendono quelle eseguite con o senza mezzo di contrasto, integrate se necessario da tecniche elastografiche, come il Fibroscan® che permettono di valutare il grado di fibrosi presente nei tessuti esaminati, particolarmente importante nelle malattie epatiche.

L’unità operativa è inoltre in grado di offrire un ampio ventaglio di prestazioni come la pH Metria con tecnica tradizionale o capsulare (Bravo), la pH impedenziometria, la manometria esofagea ad alta risoluzione, la manometria ano-rettale e l’ecografia trans-anale, metodiche essenziali per lo studio della malattia da reflusso gastro-esofageo e per varie forme di disturbi della motilità gastrointestinale, inclusa la stipsi.

L’attività del laboratorio di analisi affiliato alla Unità è principalmente centrata sul dosaggio dei marker biochimici sia generici [Cromogranina A (CgA), Polipeptide Pancreatico (PP)], sia specifici [Peptide Vasoattivo Intestinale (VIP), Somatostatina (SS), Glucagone (GLU), acido 5-idrossi-3-indolacetico urinario (5-HIAA)] dei tumori neuroendocrini del tratto gastroenteropancreatico (NETGEP).

Inoltre, una buona parte del lavoro è dedicata anche alla gestione dei campioni biologici, di pazienti che partecipano alle sperimentazioni cliniche dei farmaci di fase II/III multicentrici. Inoltre viene effettuato il monitoraggio dei livelli di farmaci biologici su campioni di sangue di pazienti affetti da malattie infiammatorie intestinali (IBD), utile per ottimizzare la gestione terapeutica di questi pazienti.

Completano l’offerta diagnostica della nostra U.O. numerosi breath-test che permettono la diagnosi di infezione gastrica da Helicobacter pylori e di intolleranza al lattosio, così come la misura dei tempi di transito intestinali e la diagnosi di sovracrescita batterica intestinale.

L’unità operativa rappresenta un centro di riferimento a livello nazionale nell’ambito delle malattie infiammatorie croniche intestinali (malattia di Crohn e rettocolite ulcerosa). L’attività clinica viene svolta nell’ambito di ambulatori specialistici dedicati, un ambulatorio dedicato a farmaci biologici a somministrazione sottocutanea ed un servizio ambulatoriale infusionale dedicato a famaci biologici a somministrazione endovenosa. L’unità partecipa inoltre, in associazione all’Unità Operativa di Chirurgia Generale, ad un ambulatorio multidisciplinare medico-chirurgico e organizza periodici incontri multidisciplinari per la valutazione dei casi più complessi.

Nell’Unità operativa è presente da più di 30 anni un centro dedicato alla malattia celiaca ed ai disordini glutine correlati. Il Centro per la Prevenzione e Diagnosi della Malattia Celiaca nasce per offrire al paziente celiaco un servizio in grado di gestire le sue necessita cliniche in maniera personalizzata, inclusa la dieta priva di glutine attraverso un team di nutrizioniste dedicate.

Infine, non va dimenticata la competenza dell’équipe nel trattare rari tipi di tumori del tratto gastrointestinale di origine neuroendrocrina, avvalendosi di un specifico Centro di riferimento per la diagnosi e cura dei tumori neuroendocrini gastro-entero-pancreatici.

Sono, inoltre, attivi percorsi diagnostico-terapeutici specifici per il trattamento di malattie rare come l’acalasia esofagea, la malattia di Whipple, la pseudo-ostruzione intestinale.

L’Unità Operativa è attivamente impegnata in numerosi protocolli di ricerca clinica e traslazionale, che includono numerosi studi clinici sperimentali farmacologici per le terapie innovative delle malattie infiammatorie croniche intestinali, delle esofagiti eosinofile, della stipsi e della celiachia.

L’Unità operativa è coinvolta sin dal suo inizio nello Screening del tumore del colon-retto coordinato da Regione Lombardia

La U.O. Gastroenterologia ed Endoscopia del Policlinico di Milano è stata accreditata come centro di formazione europeo rientrando nel Visiting Fellowship Programme dell’United European Gastroenterology ed è Centro di Eccellenza Europeo, titolo attribuito dallo European Board of Gastroenterology and Hepatology.

 

  • Gastroenterologia generale
  • Malattie dell’esofago
  • Malattie infiammatorie croniche intestinali (MICI o IBD: Inflammatory Bowel Disease), che comprendono la Rettocolite Ulcerosa (RCU), la Malattia di Crohn e le coliti microscopiche (collagenosica e linfocitica)
  • Malattie funzionali del colon e dell’ano-retto
  • Malattia celiaca (celiachia)
  • Emocromatosi e stati di sovraccarico ferrico
  • Neoplasie colon-rettali
  • Neoplasie neuro-endocrine gastroenteropancreatiche (GEP-NET)
  • Malattie Epatiche
  • Ipertensione portale
  • Malattie delle vie biliari e del pancreas
  • Malattie Rare : Acalasia esofagea, Malattia di Whipple, Colangite sclerosante.

L’Unità Operativa di Gastroenterologia ed Endoscopia è parte integrante:

  • della Scuola di Specializzazione in Gastroenterologia e della Scuola di Specializzazione in Malattie dell’Apparato Digerente dell’Università degli Studi di Milano, frequentata da Medici specializzandi e riconosciuta come Centro di insegnamento dall’European Board of Gastroenterology
  • della Scuola di Dottorato di Ricerca in Medicina Clinica e Sperimentale, della Scuola di Dottorato di Ricerca in Ricerca Clinica e della Scuola di Dottorato di Ricerca in Medicina Traslazionale
  • è inoltre sede del Centro di Ricerche Interuniversitario “Thomas C. Chalmers ed Alessandro Liberati” sulla “Metodologia delle revisioni sistematiche e la promozione della Evidence-based Medicine EBM”

 

Aggiornato alle 12:41 del 29/03/2021
Aggiornato alle 12:41 del 29/03/2021
19/02 2021

Le 10 regole per una dieta senza glutine

Negli ultimi anni gli scaffali dei supermercati si sono riempiti di prodotti dalla scritta “Gluten Free”. Spesso li troviamo insieme ai cibi vegani e biologici e sono andati ad ampliare il mercato del "free...

notizia
26/10 2020

I disturbi intestinali non sono tutti uguali. Ecco come distinguerli con l’aiuto dei nostri esperti.

Ci sono persone che soffrono di mal di pancia improvvisi ma ricorrenti, altre che lamentano spesso gonfiore e fastidi intestinali, altre ancora aspettano mesi prima di rivolgersi al medico. Leggere l’intestino non è sempre...

notizia
28/08 2020

#Nutricette. Insalata di cereali gluten free

Oltre a riso e mais sapevi che esistono altri cereali naturalemte privi di glutine? Quinoa e grano saraceno ne sono un esempio e con un po' di fantasia si possono preparare piatti unici sani, ma ricchi di gusto, ideali in estate e...

notizia
18/06 2020

Telemedicina e malattie gastrointestinali ai tempi di Covid-19

La cura ai pazienti No Covid non si è mai fermata anche nei giorni più bui della pandemia. Colmare la distanza e assicurare consulti medici, counselling e continuità terapeutica è stato molto importante...

notizia
18/03 2020

Per un intestino davvero felice: la dieta FODMAP

Dolori addominali, pancia gonfia, disturbi della regolarità intestinale... scopri come combatterli

notizia
30/01 2020

Non è difficile, se sai come farlo. Gluten Detect, il test che va "a caccia" del glutine

A chi non è capitato di sentirsi stanco, e con difficoltà a concentrarsi in ufficio? Succede davvero a tutti: soprattutto se si hanno 35 anni e si fa un lavoro moltoimpegnativo, come Laura. Dopotutto Laura soffre da...

notizia
16/12 2019

#Nutricette: crespelle di farina di ceci ai carciofi Gluten Free

Il glutine può essere un bel problema. Non solo per chi soffre di celiachia ma anche per tutte le persone a cui la "sensibilità al glutine" può creare qualche disagio. Preparare una deliziosa...

notizia
29/04 2019

Contro la sindrome dell'intestino corto un farmaco unico al mondo, si prescrive al Policlinico di Milano

  La sindrome dell'intestino corto è una patologia rara in cui l'intestino perde la maggior parte della sua capacità di assorbire i nutrienti. E' una malattia che porta a gravi complicazioni, ad un...

notizia
17/01 2019

Migliorare la salute dell'intestino con i consigli dell'esperto

I consigli per migliorare la salute del nostro intestino sono stati i protagonisti della trasmissione Obiettivo Salute - Radio 24. L'esperto che ha risposto alle domande degli utenti è stato Luca Elli,...

notizia
17/10 2018

Diventare mamme con la celiachia? Si può. Le risposte dell'esperto sul rapporto tra celiachia e gravidanza

Una donna celiaca può avere figli? La patologia si trasmette dai genitori affetti ai nascituri? Luca Elli, responsabile del Centro di riferimento per la prevenzione e la diagnosi della malattia celiaca del...

notizia
16/05 2018

Giornata Mondiale della Celiachia: il nostro esperto ci spiega i rischi delle 'false terapie'

Luca Elli, referente del Centro di riferimento per la prevenzione e la diagnosi della malattia celiaca del Policlinico di Milano, in occasione della Giornata Mondiale della Celiachia, ci spiega i pericoli del fidarsi delle "false...

notizia
03/05 2018

I consigli dell'esperto per un intestino "felice"

Cosa serve per mantenere il microbiota intestinale in buona salute? «Dieta equilibrata, quella mediterranea è ideale, non abusare di antibiotici, mantenere le feci morbide ed evacuare almeno tre volte a settimana. Il passaggio delle feci è un metodo di mantenimento dell'equilibrio: i batteri vengono espulsi, se restano fermi nell'intestino crescono a dismisura».

notizia
08/02 2018

I maggiori esperti italiani si ritrovano al Policlinico di Milano per confrontarsi sulla malattia celiaca

Una giornata dedicata a 'Celiachia e altri disordini glutine correlati'. E' questo il titolo del convegno che si svolgerà il 9 febbraio nella Clinica Mangiagalli del Policlinico di Milano. "Un evento davvero importante - sottolinea Maurizio Vecchi direttore della Gastroenterologia ed Endoscopia del Policlinico di Milano - perchè riunisce i maggiori esperti italiani su un tema di estrema attualità quale la malattia celiaca, cioè l'intolleranza persistente al glutine, una affezione che colpisce circa una persona su 100 e che può comportare manifestazioni cliniche molto variabili ma spesso fortemente impattanti sulla qualità di vita dei pazienti affetti".

notizia
30/11 2017

Il ‘senza glutine’ e oltre: la dieta FodMap

La sindrome del Colon Irritabile riguarda circa il 25% della popolazione mondiale, e soprattutto il sesso femminile. In questo video Leda Roncoroni, biologa nutrizionista del Policlinico di Milano, spiega come si riconosce la patologia, come si può trattare, ma anche come funziona la particolare dieta con alimenti a basso contenuto dei cosiddetti ‘FodMap’.

notizia
18/10 2016

La Gastroenterologia del Policlinico è l’unica in Italia ad essere Centro di Eccellenza Europeo

La Gastroenterologia del Policlinico di Milano è appena stata riconfermata come Centro di Eccellenza Europeo, titolo attribuito dallo European Board of Gastroenterology and Hepatology. “Siamo l’unico Centro in Italia ad avere questo prestigioso Diploma – spiega...

notizia