Andrea Costantino



in

Andrea Costantino

Medico

Gastroenterologia ed Endoscopia >

Se prenoti con il Servizio Sanitario troverai uno dei professionisti dell’équipe della disciplina che hai scelto. I professionisti si avvicenderanno tra di loro ma è sempre garantita la continuità delle cure.

Prenota

  •  malattie croniche di fegato (virali, metaboliche, alcoliche, immunitarie)
  •  disturbi gastrointestinali cronici
     

- ecografie dell'addome superiore
- ecografie delle anse intestinali 
- ecografie con mezzo di contrasto 
- ecografie guida per biopsie del parenchima epatico e delle lesioni focali epatiche. 
- esami elastometrici tramite Fibroscan e ShearWave
Ho verificato l’importanza nella pratica clinica quotidiana, in seguito ad uno studio prospettico di riproducibilità e accuratezza diagnostica di fase II a, dell'utilizzo di piccoli ecografi portatili (PUD: pocket size ultrasound devices) per lo studio delle anse intestinali nel sospetto di una malattia infiammatoria dell'intestino e nello studio dei margini epatici nel sospetto di una malattia cronica di fegato.

Laureato in Medicina e Chirurgia (110/110 e lode) nel 2011, ha conseguito nel 2017 la specializzazione in Gastroenterologia (cum laude). 
Durante la formazione si è interessato alla gestione dei disturbi funzionali dell’apparato gastrointestinale (sindrome dell’intestino irritabile, dispepsia e stipsi cronica), seguendo con particolare interesse i progressi della ricerca scientifica internazionale nello studio del microbiota intestinale.

Dal luglio 2017 fa parte dello staff della Gastroenterologia ed Endoscopia del Policlinico di Milano. In precedenza ha trascorso periodi di lavoro e studio in Italia e all'estero, in reparti di Gastroenterologia di importanti centri ospedalieri universitari (tra questi, il Klinikum Rechts der Isar di Monaco di Baviera e l'Hospital Clínic di Barcellona). 

Socio attivo dell'Associazione Italiana Gastroenterologi ed Endoscopisti Digestivi Ospedalieri (AIGO), dell'Associazione Italiana per lo Studio del Fegato (AISF) e del Gruppo italiano per le Malattie Infiammatorie Croniche Intestinali (IG-IBD).

Aggiornato alle 10:02 del 22/01/2018