Reparto

Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza


Polo Territoriale 1 Via Pace, 9
Richiesta prima visita
tel 02 55034402
Lun - Mer - Ven
Dalle ore 9.00 alle ore 11.00

Polo Territoriale 2 Viale Puglie, 33
Richiesta prima visita
tel 02 5503.8118
Lun - Mer - Ven
Dalle ore 9.00 alle ore 11.00

Polo Territoriale 3 Viale Ungheria, 29
Richiesta prima visita
tel 02 5503.8131
Lun - Mer - Ven
Dalle ore 9.00 alle ore 11.00

Padiglione Quarto - piano terra
Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza
Ambulatori

Via Pace - Padiglione 1 - piano 1
Via Pace 9
Mostra mappa


Mappa Reparto

Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza
Ambulatori

Via Pace - Padiglione 4
Via Pace 9
Mostra mappa


Mappa Reparto

Polo 2
Segreteria

02 55038118

uonpiapuglie@policlinico.mi.it

Servizio Territoriale 2 - piano 2°
Viale Puglie 33
Mostra mappa


Mappa Reparto

Polo 3
Segreteria

02 55038130

uonpiaungheria@policlinico.mi.it

Servizio Territoriale 3 - piano 3°
viale Ungheria 29
Mostra mappa


Mappa Reparto

La NeuroPsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza (NPIA) svolge attività di prevenzione, diagnosi, cura e riabilitazione in ambito neurologico, psichiatrico e neuropsicologico nella fascia d’età da 0 a 18 anni, inclusi i disordini dello sviluppo del bambino nelle sue varie linee di espressione (psicomotoria, linguistica, cognitiva, intellettiva e relazionale).

Il polo territoriale rappresenta il fulcro organizzativo della NPIA per la “presa in carico” del bambino e per la gestione integrata dei bisogni di cura e di salute dello stesso e della sua famiglia all’interno di un modello d’intervento in rete con le altre strutture del contesto di vita. Ha un bacino territoriale di riferimento, garantisce cioè in modo prioritario risposte ai ragazzi e alle famiglie residenti in un territorio specifico, che per la NPIA del Policlinico sono le zone 1 e 4 del Comune di Milano.

Il Polo territoriale di NPIA, ove necessario e dopo attenta valutazione, invia ai collegi del territorio per l’accertamento delle disabilità ai fini dell’integrazione scolastica. I neuropsichiatri infantili sono inoltre membri dei collegi di accertamento dell’ATS per l’alunno disabile.

Il servizio ospedaliero rappresenta invece la sede per la valutazione delle patologie acute, sia neurologiche che psichiatriche, e per gli approfondimenti attraverso esami strumentali di situazioni già inquadrate dal punto di vista funzionale sul territorio.

  • disturbi di linguaggio (ritardo di sviluppo, difficoltà di comprensione o di espressione)
  • disturbi di apprendimento (dislessia, discalculia, disgrafia o altre difficoltà di apprendimento)
  • disturbi del controllo sfinterico (enuresi o encopresi)
  • disturbi dell’alimentazione (difficoltà allo svezzamento, rifiuto del cibo, obesità, anoressia, bulimia, vomiti psicogeni)
  • disturbi del movimento (paralisi cerebrali, ritardo psicomotorio, difficoltà di equilibrio, di coordinazione ecc.)
  • disturbi del sonno (difficoltà di addormentamento, risvegli notturni eccessivi, incubi frequenti)
  • malattie psicosomatiche (tics, alopecia, bronchiti asmatiche, spasmi affettivi, ecc.)
  • disturbi del comportamento e della condotta
  • disturbi dell’umore
  • disturbi d’ansia
  • disabilità intellettiva
  • malattie neurologiche (epilessie, malattie metaboliche, sindromi genetiche, malattie neuromuscolari, ecc.)
  • disturbi dello spettro autistico e sindrome di Asperger
  • psicosi
  • difficoltà dello sviluppo (simbolico, del gioco, ecc.)
  • disturbi della comunicazione, ecc.
Aggiornato alle 12:13 del 12/12/2019
Aggiornato alle 12:13 del 12/12/2019
23/05 2019

Giocare tutti, nessuno escluso: al Policlinico di Milano musica, libri e creatività per andare oltre le diversità

  La cosa bella del giocare è che è facile immaginare modi di divertirsi che possano includere tutti, e in particolare i bimbi con disabilità. E' proprio questo lo scopo dell'iniziativa "Giocare...

notizia
14/01 2019

Come gestire un adolescente che si comporta in modo aggressivo?

È fondamentale capire quando si è in presenza di un disagio che va curato

notizia
09/10 2018

SmaBike: biciclettata lungo il Naviglio Pavese con il Sapre del Policlinico di Milano (14 ottobre)

Il Settore di Abilitazione Precoce dei Genitori (SAPRE) della Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza del Policlinico di Milano lavora quotidianamente con i genitori di bambini affetti da malattie neuromuscolari e...

notizia
11/09 2018

Sindrome di Klinefelter, il Policlinico di Milano unico in Lombardia a seguire i pazienti già da prima del concepimento e fino all'età adulta

1 neonato su 660 è affetto da Sindrome di Klinefelter, una malattia genetica e cronica caratterizzata da un'anomalia cromosomica in cui un individuo di sesso maschile possiede un cromosoma X in più (cariotipo...

notizia
06/03 2018

Libri in simboli e letture ad alta voce, una giornata per sensibilizzare sulla comunicazione nei bambini

   In occasione della Giornata europea della Logopedia, la Clinica Mangiagalli del Policlinico di Milano si è trasformata per un giorno in un punto d’incontro per parlare di Comunicazione Aumentativa, di iniziative per leggere ad alta voce anche a bambini che non parlano e di in-book, per far toccare con mano l’importanza di interventi precoci ed appropriati per i bambini in difficoltà e per le loro famiglie.

notizia
22/11 2017

Deficit dell'attenzione, un convegno europeo con i risultati dell'esperienza lombarda

In un convegno europeo, gli esperti si confronteranno su contesti e modelli organizzativi e di cura differenti, per garantire le risposte più appropriate ai bisogni di cura per l’ADHD, ma pensando anche agli altri disturbi psichiatrici dell’età evolutiva ancora poco considerati, e che complessivamente interessano il 15% dei bambini e ragazzi italiani.

notizia