Chirurgia Fetale

A volte qualche bambino deve affrontare delle patologie quando è ancora nella pancia della sua mamma. E’ in questi casi che interviene la chirurgia fetale: alla Clinica Mangiagalli del Policlinico di Milano lavora un équipe di medici specializzati in interventi fatti direttamente in utero, un’eccellenza che ha pochi eguali in Italia e in Europa.

 

Grazie all’alta specializzazione degli esperti del Policlinico e a diagnosi sempre più precise e precoci, oggi è possibile intervenire chirurgicamente sul feto già durante la gravidanza, in modo da minimizzare i danni di una patologia al momento della nascita o addirittura salvare la vita di un bimbo che altrimenti potrebbe non nascere.

 

Grazie all’approccio multidisciplinare, insieme a chirurghi pediatri, neonatologi e anestesisti è stato possibile creare in Policlinico un vero e proprio percorso specializzato nella più delicata delle chirurgie. Un percorso che da tempo accoglie donne da tutta Italia, raddoppiando le possibilità di sopravvivenza di molti bambini che stanno affrontando delle difficoltà per venire al mondo.

 

News: leggi alcuni esempi di interventi eccezionali condotti negli ultimi anni

 

                                                                                                 spina

 

La chirurgia fetale comprende interventi mini-invasivi in utero che hanno lo scopo di trattare o migliorare patologie feto-placentari associate. 
Il Policlinico è in grado di eseguire tutti gli interventi di chirurgia fetale mini-invasiva, come ad esempio:

- Coagulazione laser endoscopica di anastomosi placentari in casi di:

  • sindrome da trasfusione feto-fetale tra gemelli monozigoti monocoriali
  • ritardo selettivo e severo della crescita di uno dei gemelli monozigoti monocoriali

- Occlusione endoscopica della trachea fetale (tecnica/FETO) mediante posizionamento di palloncino endotracheale per via endoscopica in casi di ernia diaframmatica congenita

- Posizionamento di shunt feto-amniotici in casi di:

  • idrotorace fetale
  • idropericardio fetale
  • malformazione adenomatoide cistica del polmone
  • ostruzione del tratto urinario inferiore fetale
  • masse cistiche con compromissione emodinamica fetale

- Cistoscopia laser in casi di:

  • ostruzione del tratto urinario inferiore fetale (valvole uretrali)
  • ureterocele fetale con ostruzione uretrale e progressivo danno renale

- Trasfusione in utero di emoderivati in casi di:

  • anemia fetale
  • piastrinopenia fetale

- Valvuloplastica cardiaca eco-guidata con dilatazione valvolare mediante palloncino in casi di:

  • stenosi aortica
  • stenosi polmonare

Coagulazione laser vascolare interstiziale eco-guidata in casi di:

  • sequenza TRAP in gravidanze gemellari monocoriali
  • sequestro polmonare
  • tumori fetali e placentari (teratomi, corioangiomi) con grave compromissione emodinamica fetale
  • malformazioni vascolari con grave compromissione emodinamica fetale

- Resezione laser endoscopica in casi di sindrome da briglia amniotica con severa costrizione ed ipoperfusione di parti fetali

- Amniodecompressione in casi di Polidramnios sintomatico

 

.

 

Ti consigliamo di consultare anche:

Cura della mamma

Cura del feto

Procedure diagnostiche


Aggiornato alle 11:31 del 27/07/2018