Consigli per nutrirsi bene in gravidanza

Nutrirsi bene in gravidanza significa mangiare in modo equilibrato, vario e completo, rispettando il proprio fabbisogno energetico.

La giornata alimentare ideale dovrebbe essere suddivisa in:

- 3 pasti principali: colazione, pranzo e cena
- 2 spuntini: uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio. Introdurli è utile per tenere sotto controllo la sazietà, così da non correre il rischio di arrivare troppo affamate al pasto principale e fare scelte alimentari sbilanciate.
Alcune idee di spuntini possono essere: frutta fresca (come 200 g di fragole o 4 albicocche), 30 g di cioccolato fondente, mandorle o noci oppure un toast o dei crackers integrali con un cubetto di parmigiano

La prima colazione è molto importante: studi scientifici dimostrano che chi la salta ha un rischio maggiore di sovrappeso e di scorretto comportamento alimentare nell’arco della giornata.
Una sana prima colazione deve fornire energia e sazietà a lungo termine, per questo deve essere un pasto leggero ma completo:

- cereali, preferibilmente integrali e prodotti derivati (pane integrale o di segale, fiocchi di avena)
- frutta fresca
- yogurt o latte
- frutta secca a guscio

Questi alimenti, opportunamente associati, costituiscono una colazione completa e nutriente, in grado di fornire la giusta quantità di zuccheri, proteine, grassi, vitamine e sali minerali


Qualche esempio:

- yogurt bianco (vaccino, di capra, o di soia) o latte + fiocchi d’avena e noci + frutta fresca
- frutta fresca o spremuta di frutta + pane integrale + uova


Si consiglia di variare il più possibile la prima colazione così come gli altri pasti. La varietà è fondamentale per garantire il corretto apporto di tutti i nutrienti di cui una donna in gravidanza ha bisogno.


Aggiornato alle 13:06 del 06/09/2018