Segreteria

02 5503.3355
endocrinologia@policlinico.mi.it

Padiglione Granelli
Endocrinologia
Degenze

02 5503.3356

Padiglione Granelli
Via F. Sforza 35
Mostra mappa


Mappa Reparto

L’Unità di Endocrinologia e Malattie Metaboliche si avvale di un’équipe altamente specializzata nella diagnosi e trattamento delle malattie endocrine e metaboliche in pazienti di tutte le età, dal bambino all’adulto, secondo le Linee Guida riconosciute a livello nazionale ed internazionale. 

Sono attivi percorsi di cura personalizzati per rispondere alle esigenze e all’età di ogni paziente, e particolare importanza è data all’Educazione Terapeutica, individuale o di gruppo.

La presenza di un laboratorio di biologia molecolare che si avvale di tecnologia all’avanguardia consente di effettuare diagnosi genetiche con ricerca di mutazioni e polimorfismi, di allestire culture di linee cellulari e primarie, e di procedere con la caratterizzazione fenotipica in vitro.

L’esperienza maturata e la stretta collaborazione con le diverse competenze presenti in Policlinico con cui i medici endocrinologi collaborano, come radiologi, neurologi, neurochirurghi, oculisti e chirurghi maxillo-facciali, permettono di offrire un adeguato approccio diagnostico e terapeutico in caso di tumori ipofisari, orbitopatia basedowiana, deficit dell’ormone della crescita e complicanze dovute al diabete e alle malattie metaboliche e delle ghiandole endocrine.

Infine, l’alta formazione dell’équipe consente di seguire particolari tipi di pazienti come donne con diabete tipo 1 in programmazione di gravidanza per ottimizzare il compenso metabolico prima del concepimento, donne con diabete gestazionale, pazienti affetti da malattie rare del sistema endocrino-metabolico e del metabolismo scheletrico, e da fibrosi cistica, epatopatia e nefropatia, in attesa di trapianto o già trapiantati.

  • Deficit dell’ormone della crescita (GH) nell’adulto e nel bambino
  • Ipopituitarismo
  • Adenomi ipofisari non secernenti, adenomi ipofisari TSH secernenti, adenomi ipofisari PRL secernenti
  • Sindrome di Cushing
  • Acromegalia
  • Craniofaringiomi
  • Ipertiroidismo da morbo di Graves-Basedow
  • Gozzo uni- o multinodulare tossico, gozzo semplice e nodulare
  •  Ipotiroidismo autoimmune, ipotiroidismo centrale
  • Tiroiditi
  • Carcinomi tiroidei
  • Oftalmopatia basedowiana, esoftalmopatia
  • Incidentalomi surrenalici
  • Ipertensione arteriosa endocrina da feocromocitoma o da iperaldosteronismo
  • Morbo di Addison
  • Malattie genetiche delle ghiandole endocrine
  • Iperparatiroidismo primario e secondari
  • Ipoparatiroidismo
  • Osteoporosi primitive e secondarie
  • Malattia di Paget
  • Malattie delle gonadi maschili e femminili (ipogonadismo, ipergonadotropo, ipogonadismo secondario, ipogonadismo centrale, amenorrea/galattorrea, infertilità, disfunzione erettile, menopausa precoce)
  • Malattie rare del sistema endocrino-metabolico come osteodistrofia ereditaria di Albright, pseudoipoparatiroidismo, sindrome di McCune-Albright, Carney complex, Ipoplasia Surrenalica Congenita, neurofibromatosi tipo 1 e 2, MEN (Neoplasie Endocrine Multiple), carcinoidi, sindrome di Morris e altre sindromi da resistenza all’azione ormonale
  • Malattie rare del metabolismo scheletrico come osteogenesi imperfecta, osteopetrosi e rachitismi ipofosfatemici
  • Malattie endocrine pediatriche e della transizione
  • Diabete mellito di tipo 1 o 2 e malattie metaboliche
  • Diabete gestazionale

Didattica
L’Unità Operativa è sede didattica per gli studenti del corso di laurea di Medicina e Chirurgia e per i medici specializzandi in Endocrinologia e Malattie del Metabolismo.

Ricerca
Studi clinici, genetici e fisiopatologici delle malattie endocrine e metaboliche. Individuazione di nuovi approcci terapeutici per queste patologie. In particolare, vengono studiati gli aspetti molecolari genetici delle seguenti patologie:

  • malattie ipotalamo-ipofisarie (ipopituitarismo, adenomi ipofisari)
  • patologie tiroidee (ipotiroidismo congenito, sindrome da resistenza all’azione degli ormoni tiroidei, ipertiroidismo familiare, ipertirotropinemia, sindrome di Pendred, carcinomi differenziati della tiroide, carcinoma midollare della tiroide);
  • patologie paratiroidee (iperparatiroidismo, osteodistrofia di Albright, pseudoipoparatiroidismo)
  • neoplasie endocrine multiple (MEN 1 e 2).
Aggiornato alle 09:31 del 30/10/2017
Aggiornato alle 09:31 del 30/10/2017