News dal Mangiagalli Center

notizia
23/06 2021
Salute e Ricerca

Igiene intima: l’arma migliore per la prevenzione di molte patologie.

— di Valentina Meschia, con la consulenza scientifica di Veronica Boero, ginecologa e di Maria Pia Serrago, androloga

Igiene intima femminile

E’ scorretto pensare che più ci si lava meglio è. Infatti, l’eccessiva igiene intima può alterare la qualità e la quantità dei lattobacilli “buoni” rendendoci più vulnerabili alle infezioni, tra le quali le più conosciute sono la cistite e la candida. 

Ecco alcuni consigli da seguire per una corretta igiene intima:

  • E' sufficiente fare un bidet 1 volta al giorno.
     
  • E' importante la scelta del detergente intimo che deve rispettare il pH genitale (pH acido tra 4-4.5) ed essere possibilmente privo di profumazioni o fragranze come menta e aloe.
     
  • La detersione con sola acqua corrente è possibile anche più volte al giorno, ad esempio dopo i rapporti sessuali.
     
  • L’utilizzo di disinfettanti è fortemente controindicato. Detergenti ad azione germicida possono uccidere i microrganismi del microbiota che costituiscono una barriera difensiva e risultare così dannosi.
     
  • Evitare i salvaslip. L’ambiente caldo-umido che si può creare, utilizzando quotidianamente dispositivi igenici come salvaslip, così come indossando indumenti sintetici e aderenti o il contatto prolungato con costumi da bagno umidi-bagnati favorisce la proliferazione dei germi e così lo sviluppo delle infezioni.
     
  • La detersione e l'asciugatura dei genitali deve avvenire dalla vagina all’ano per evitare la contaminazione con le feci.

 

Igiene intima maschile

Anche per gli uomini una corretta igiene intima utilizzando un detergente intimo non aggressivo è fondamentale.

Negli uomini non circoncisi è importante scappucciare il prepuzio avendo cura di esporre il solco balano-prepuziale per evitare l'accumulo di smegma, una secrezione pastosa e biancastra composta da cellule epiteliali e sebo che può portare ad infezioni batteriche. Inoltre, per evitare residui di sapone lavare anche scroto e regione perianale sciacquando abbondantemente. Si consigliano i 2 bidet al giorno.

Esistono dei prodotti a target maschile composti da detergente e da gel utili nel caso in cui ci sia una secchezza a livello del glande a seguito ad esempio di utilizzo del preservativo, ma in linea generale se non esistono dei motivi di salute, per una corretta igiene intima è sufficiente un detergente intimo a pH neutro privo di profumazione e poco schiumoso.

Dopo i rapporti sessuali e in caso di necessità è possibile detergersi più volte al giorno con sola acqua corrente. Mentre la scelta del tipo di indumento intimo (boxer, slip) e il materiale (sintetico, cotone) non influenzano l’igiene intima maschile.

Un consiglio importante: una volta ogni 3 mesi durante la doccia o il bidet è importante effettuare, ad ogni età, l’autopalpazione dei testicoli per una diagnosi precoce di tumore al testicolo o di varicocele. L'autopalpazione periodica è rivolta in particolare alla fascia di età 18-60 anni.