glossario

A B C D E F G H I L M N O P R S T U V X

- A -

ACUTO
Solitamente riferito a sintomi severi e a decorso rapido

AIDS
(SINDROME DA IMMUNODEFICIENZA ACQUISITA) Affezione trasmissibile determinata da un difetto di efficacia della difesa immunitaria dell'organismo provocata dall'infezione da virus HIV

ALLELE
In genetica, per allele si intende ogni forma vitale di DNA codificante per lo stesso gene: in altre parole, l'allele è responsabile della particolare modalità con cui si manifesta il carattere ereditario controllato da quel gene. Ad esempio, un gene che controlla il carattere "colore degli occhi" può esistere in due alleli (cioè in due forme alternative): l'allele "occhio chiaro" e l'allele "occhio scuro"

ALLOGENICO
Si dice di trapianto effettuato utilizzando organi o tessuti provenienti da un corpo diverso da quello del paziente

ANAMNESI
Raccolta di tutte le informazioni riguardanti i precedenti fisiologici e patologici, personali ed ereditari, di un paziente a scopo diagnostico

ANEMIA
Carenza nel sangue di globuli rossi che causa un insufficiente apporto di ossigeno a organi e tessuti

ANGIOGRAFIA
Radiografia dei vasi sanguigni e linfatici

ANIMALI TRANSGENICI
Animali nei quali è stato artificialmente modificato il patrimonio genetico, in modo tale che i loro organi potrebbero essere utilizzati per il trapianto senza essere rigettati.

ANTIBIOTICO
Farmaco utilizzato per combattere infezioni batteriche

ANTICORPI
Proteina prodotta dal sistema immunitario come reazione difensiva all'introduzione di sostanze estranee come anche organi trapiantati.

ANTIGENE
Sostanza che, una volta entrata nell'organismo, provoca una reazione del sistema immunitario con la produzione di anticorpi.

ARTERIA
Struttura di forma tubulare che porta il sangue proveniente dal cuore verso la periferia

ARTO
Parte articolata del corpo: braccia (arti superiori) e gambe (arti inferiori)

ASSEGNAZIONE
Sistema di distribuzione di organi e tessuti donati a pazienti in attesa di trapianto

AUTOLOGO
Si dice di trapianto in cui si utilizzano parti del corpo dello stesso paziente

AUTOPTICO
Aggettivo riferito ad autopsia

AUTOTRAPIANTO
Trapianto di un organo o tessuto prelevato dallo stesso individuo. Nel caso del trapianto di midollo, esso consente la sostituzione del midollo osseo malato, eliminato con la terapia anti-tumorale, con midollo sano prelevato e conservato prima della terapia.

Torna su

- B -

BANCA DEI TESSUTI
Struttura sanitaria pubblica deputata alla conservazione e distribuzione di tessuti umani in attesa di venire trapiantati

BATTERIO
Microrganismo unicellulare che invade le cellule del corpo e si moltiplica rapidamente producendo tossine che interferiscono con le normali funzioni cellulari

BETA-BLOCCANTE
Classe di farmaci che abbassa la pressione sanguigna

BILE
Liquido di colore giallo-verdastro prodotto principalmente dal fegato che si raccoglie nella cistifellea e viene trasportato nell'intestino duodenale dove facilita alla digestione

BILIRUBINA
Pigmento di colore giallastro presente nella bile

BIOPSIA
Prelievo di tessuto da un organismo vivente per effettuare un esame microscopico

Torna su

- C -

CANCRO
Solitamente riferito a tumore maligno

CARCINOMA
Vedi "CANCRO"

CARDIACO
Riferito al cuore

CATETERE
Sottile tubo aperto alle estremità che si introduce nelle cavità interne dell'organismo a scopo diagnostico o terapeutico

CHIMERISMO
Condizione nella quale coesistono in un individuo due o più popolazioni di cellule geneticamente differenti

CICLOSPORINA
Farmaco comunemente usato dopo il trapianto per sopprimere il sistema immunitario del ricevente con lo scopo di prevenire il rigetto dell'organo trapiantato

CIRROSI EPATICA
Stadio evolutivo finale di diverse patologie del fegato che comportano la distruzione di cellule epatiche

COAGULAZIONE
Processo di solidificazione del sangue

COMA
Stato patologico grave di sonno profondo con perdita parziale o totale di coscienza, sensibilità, motilità e riflessi, mentre permane l'attività cardiaca e circolatoria

COMPATIBILITA'
Condizione necessaria affinché possa avvenire un trapianto limitando le possibilità di rigetto. Riguarda le caratteristiche biologiche degli organi del donatore e del ricevente

COMPLIANCE
Termine inglese che identifica la condiscendenza del paziente a seguire le istruzioni farmacologiche

CORNEA
Parte anteriore e trasparente dell'involucro esterno dell'occhio

CORTICOSTEROIDI
Ormoni elaborati dalle ghiandole corticosurrenali, il più noto è il cortisone

CRONICO
Processo patologico che persiste nel tempo

CROSSMATCH
Prova di compatibilità immunologica pre-trapianto, che si effettua testando i linfociti del donatore con il siero del ricevente

CUORE
Organo muscolare cavo deputato alla circolazione sanguigna mediante contrazioni ritmiche

Torna su

- D -

DIALISI
Modalità di depurazione del sangue, anche detta emodialisi, in soggetti con insufficienza renale

DIASTOLE
Fase del ciclo cardiaco durante la quale il muscolo cardiaco si rilassa e le sue cavità, i ventricoli, si riempiono di sangue

DNA (Acido Desossiribonucleico)
La sostanza chimica che codifica l'informazione genetica necessaria a determinare la struttura e le funzioni di un organismo

DIURESI
Eliminazione di urina dall'organismo

DONATORE
Soggetto dal quale viene prelevato l'organo o il tessuto da trapiantare in un paziente ricevente. Il prelievo può avvenire solo in seguito a morte cerebrale accertata e secondo la volontà dello stesso

Torna su

- E -

ECOCARDIOGRAFIA
Metodica diagnostica che utilizza ultrasuoni per visualizzare il cuore

ECOGRAFIA
Metodica diagnostica per immagini che consente di visualizzare gli organi interni mediate l'utilizzo di ultrasuoni

EDEMA
Accumulo anomalo di liquido con conseguente gonfiore

EFFETTI COLLATERALI
Reazioni indesiderate spesso dannose provocate da un farmaco

ELETTROCARDIOGRAMMA (ECG)
Esame diagnostico che registra graficamente l'attività elettrica cardiaca

ELETTROENCEFALOGRAMMA
Esame diagnostico che registra graficamente l'attività elettrica del cervello

EMODIALISI
Vedi dialisi

EMORRAGIA
Fuoriuscita di sangue per lesione da un vaso sanguigno

ENCEFALOPATIA
Patologia del cervello

EPATICO
Riferito al fegato

EPATITE
Infiammazione acuta o cronica del fegato

ESPIANTO
asportazione chirurgica di organi o tessuti precedentemente trapiantati e non più funzionanti

Torna su

- F -

FEGATO
Ghiandola voluminosa annessa al tubo digerente con molteplici funzioni collegate alla digestione degli alimenti e al metabolismo

FIBROSI
Aumento del tessuto connettivo fibroso di un organo a seguito di vari processi patologici

FIBROSI CISTICA
Malattia congenita ereditaria dovuta a un'anomalia nei processi di secrezione delle ghiandole esocrine

FIBROSI POLMONARE
Infezione prodotta da un eccesso di muco nei polmoni

FOLLOW UP
Pianificazione ed esecuzione dei controlli in seguito a un intervento, come quello del trapianto

FULMINANTE
Aggettivo riferito a episodio grave e acuto

Torna su

- G -

GASTROINTESTINALE
Aggettivo riferito al tratto gastrico, dello stomaco, e intestinale

GASTROSCOPIA
Indagine diagnostica mediate strumenti ottici dei primi tratti del tubo digerente

GENE
Unità funzionale del materiale genetico (DNA). Un gene può avere forme differenti (alleli)

GLUCOSIO
Zucchero semplice fondamentale per l'organismo in quanto rappresenta la principale fonte di energia

Torna su

- H -

HIV (Virus dell'immunodeficienza umana)
Virus che colpisce il sistema immunitario di un organismo

Human Leukocyte Antigens (HLA)
Gli antigeni del trapianto nell'uomo, bersaglio principale della reazione di rigetto. Le caratteristiche dell'HLA determinano la capacità di riconoscere antigeni estranei. Maggiore è la diversità delle caratteristiche del sistema HLA tra donatore e ricevente, maggiore è la probabilità di rigetto dell'organo o tessuto trapiantato

Torna su

- I -

IATROGENO
Solitamente riferito a malattia che insorge in seguito a una terapia mirata a curare un'altra patologia

ICTUS
Termine generico riferito a disturbi del circolo cerebrale che si manifestano in modo acuto e improvviso

IMMUNOCOMPETENZA
Capacità di sviluppare una risposta immune efficace

IMMUNOSOPPRESSIVO
Aggettivo riferito a farmaci capaci di interferire con le difese immunitarie dell'organismo inibendole o attenuandone l'efficacia

INFARTO MIOCARDICO
Necrosi di una zona più o meno estesa del cuore dovuta al mancato apporto di sangue e quindi di ossigeno

INNESTO
Usato spesso come sinonimo di trapianto, particolarmente in riferimento ai tessuti

INSUFFICIENZA
Diminuita funzionalità di un organo o apparato

INTESTINO
Tratto dell'apparato digerente a forma di tubo compreso tra lo stomaco e l'ano

INTRAVENOSO
Aggettivo riferito a farmaco o fluido immesso in una vena attraverso un catetere

IPERTENSIONE ARTERIOSA
Condizione patologica caratterizzata dall'aumento persistente della pressione arteriosa

ISTOLOGICO
Aggettivo riferito all'istologia, lo studio dei tessuti

Torna su

- L -

LEUCEMIA
Tumore maligno delle cellule progenitrici dei globuli bianchi

LEUCEMIA ACUTA
Forma di leucemia a decorso rapido

LEUCEMIA CRONICA
Forma di leucemia a decorso più lento

LINFOCITI
Particolare tipo di globuli bianchi del sangue, implicati nelle reazioni immuni.

LINFOMA DI HODGKIN
Tumore maligno del sistema linfatico, che cresce nei linfonodi. In questo tipo di linfoma è presente una cellula anomala specifica detta cellula di Reed-Sternberg, non presente in altri tumori del sistema linfatico che vengono per questo detti “non-Hodgkin”

LINFOMA NON-HODGKIN
Tumore maligno del sistema linfatico, che cresce nei linfonodi. (Per le differenze con il linfoma di Hodgkin vedi linfoma di Hodgkin)

LINFONODO
Piccole strutture presenti nei vasi linfatici deputati alla formazione di linfociti per la difesa immunitaria

LISTA D'ATTESA
Lista nella quale si possono iscrivere pazienti in attesa di trapianto. Modalità di iscrizione

Torna su

- M -

Malattia del trapianto contro l'ospite (GVHD)
Reazione delle cellule immunocompetenti presenti nell'organo o tessuto trapiantato, che attaccano tessuti del ricevente (frequente nel trapianto di midollo osseo, molto rara per gli organi).

METABOLISMO
Insieme di tutti i processi chimici che determinano la formazione, demolizione e funzionamento di cellule e tessuti viventi

MIDOLLO OSSEO
Tessuto molle di colore roseo-rosso presente nelle cavità delle ossa deputato alla produzione di globuli rossi

MIDOLLO SPINALE
Parte del sistema nervoso centrale situata all'interno del canale vertebrale dal quale si dipartono i nervi spinali che lo collegano alla periferia

MORTE
Perdita totale e irreversibile delle funzioni dell'encefalo. Essa può essere la conseguenza di una prolungata mancanza di ossigenazione cerebrale, come ad esempio in seguito ad arresto della circolazione, oppure può verificarsi per effetto di una gravissima lesione che ha colpito direttamente l'encefalo. L'accertamento della morte è, pertanto, possibile nella prima eventualità provando che il cuore è fermo per almeno 20 minuti; nel secondo caso, quando il cuore batte ancora, verificando per almeno 6 ore consecutive la contemporanea assenza:
-  dello stato di coscienza,
-  di tutti i riflessi che coinvolgono l'encefalo,
-  dell'attività respiratoria spontanea,
-  dell'attività elettrica cerebrale.
In questo caso, l'accertamento è affidato a un collegio di tre specialisti: un medico legale, un rianimatore e un neurologo, che eseguono, all'inizio ed alla fine dell'osservazione tutti gli accertamenti richiesti dalla legge.

MUCOVISCIDOSI
vedi fibrosi cistica

Torna su

- N -

NECROSI
Morte delle cellule di un tessuto dell'organismo

Torna su

- O -

ORGANO
Insieme di diversi tessuti che formano una distinta unità funzionale e strutturale dell'organismo, come ad esempio il rene, il cuore, il fegato, il cervello, ecc.

Torna su

- P -

PANCREAS
Ghiandola voluminosa annessa all'apparato digerente che secerne il succo pancreatico

PIASTRINE
Elementi del sangue implicati nei processi di coagulazione

POLMONE
Organo pari della respirazione presente nella cavità toracica nel quale l'aria inspirata ossigena il sangue e questo cede anidride carbonica eliminata con l'espirazione

PRELIEVO
Asportazione da un organismo di tessuti, liquidi o organi per esami diagnostici o trapianto

PRESSIONE SANGUIGNA
Pressione esercitata dal sangue sulle pareti dei vasi arteriosi e venosi in cui circola

PROGNOSI
Previsione del decorso clinico di una malattia e del suo esito

PROTOCOLLO OPERATIVO
Insieme delle norme che regolano lo svolgimento di una determinata operazione

PROVA D'ISTOCOMPATIBILITà
Determinazione delle caratteristiche degli antigeni HLA del donatore e del ricevente e della possibilità che il ricevente possa rigettare l'organo o tessuto trapiantato

Torna su

- R -

RADIOGRAFIA
Esame diagnostico che utilizza i raggi X per lasciare un'immagine dei tessuti su una pellicola fotografica

RENE
Organo pari deputato alla formazione di urina con la quale vengono eliminate acqua e scorie metaboliche

RICEVENTE
Soggetto cui è stato trapiantato un organo o tessuto proveniente da un donatore compatibile

RIGETTO
Reazione di difesa del sistema immunitario che non riconoscendo come proprio un organo o tessuto che è stato trapiantato cerca di distruggerlo

RISONANZA MAGNETICA NUCLEARE (RMN)
Esame diagnostico per immagini che utilizza un campo magnetico per visualizzare organi e tessuti interni nel dettaglio

Torna su

- S -

SAFENA
Vena dell'arto inferiore che ha origine nel piede e termina nell'inguine

SCINTIGRAFIA
Esame diagnostico di un organo attraverso l'introduzione in vena di isotopi radioattivi

SISTEMA IMMUNITARIO
Insieme delle cellule che intervengono nelle reazioni di difesa contro agenti esterni (antigeni) o sostanze e tessuti dell'organismo non riconosciuti come propri (malattie autoimmuni)

SISTOLE
Fase del ciclo cardiaco durante la quale i ventricoli presenti nel muscolo cardiaco si contraggono ed espellono il sangue nelle arterie

SPLIT-LIVER
Tecnica di prelievo che consente di dividere in due parti il fegato del donatore, in modo che possano essere trapiantati due pazienti

STATO VEGETATIVO
Condizione patologica che può derivare dal coma caratterizzata dalla ripresa della veglia pur in assenza di coscienza. Può venire definito persistente se perdura nel tempo o permanente se viene ritenuto irreversibile

Torna su

- T -

TESSUTO
aggregato organizzato di cellule simili che svolgono una particolare funzione, come ad esempio il midollo osseo, il tessuto nervoso, ecc.

TIPIZZAZIONE TISSUTALE
Esame e classificazione per tipologia delle caratteristiche biologiche di un organo mirate a valutare l'eventuale compatibilità tra donatore e ricevente ai fini del trapianto

TOLLERANZA
Condizione nella quale il sistema immunitario del donatore non reagisce contro l'organo trapiantato in quanto non lo riconosce come “estraneo”.

TOMOGRAFIA ASSIALE COMPUTERIZZATA (TAC)
Esame diagnostico radiologico che permette di ottenere immagini tridimensionali in sezione di un organo tramite l'emissione di raggi X.

TRAPIANTO
Intervento chirurgico di sostituzione di un organo o tessuto non funzionante con uno sano proveniente da un individuo della stessa specie
Trapianto eterotopico: trapianto di organi o tessuti in sede diversa da quella originaria.
Trapianto ortotopico: trapianto di organi o tessuti in sede identica a quella originaria.
Trapianto singenico: trapianto di organi o tessuti prelevati da un individuo della stessa specie, geneticamente identico (gemello identico)

TRAPIANTO DI DOPPIO RENE
Trapianto dei due reni di un donatore (prevalentemente di età superiore a 60 anni e che presenti una o più condizioni in grado di alterare la funzione renale, quali ipertensione, diabete, proteinuria) in un unico paziente. Il programma prevede che la decisione di trapiantare i due reni nello stesso paziente venga presa anche sulla base del risultato della biopsia renale

TRASFUSIONE
Immissione di sangue da un individuo appartenente allo stesso gruppo sanguigno del paziente

TROMBOSI
Processo patologico per cui si forma un coagulo di sangue (detto trombo) nei vasi sanguigni o nelle cavità cardiache

TUMORE
Processo di proliferazione cellulare che si dice benigno quando si accresce lentamente e senza arrecare danno all'organismo, e maligno quando si sviluppa rapidamente e invade, distruggendole, le strutture vicine. Nelle fasi più avanzate dei tumori maligni alcune cellule malate possono staccarsi e raggiungere altre sedi (metastasi)

Torna su

- U -

UROGRAFIA
Esame diagnostico radiologico che si effettua con iniezione endovenosa di un mezzo di contrasto e consente di visualizzare l'apparato urinario

Torna su

- V -

VARICE
Dilatazione irregolare di un tratto di vena

VASCOLARE
Aggettivo riferito ai vasi sanguigni e linfatici

VENA
Struttura tubulare che trasporta il sangue dalla periferia verso il cuore

Torna su

- X -

XENOTRAPIANTO
Trapianto di organo, tessuto o cellule proveniente da un organismo di specie diversa come ad esempio il maiale. Questo tipo di trapianti non viene effettuato per problemi relativi al rigetto.

Torna su

A cura degli operatori del NITp