News dal Policlinico

notizia
26/03 2018
Salute e Ricerca

Chirurgia fetale, al Policlinico un'équipe specializzata nella più delicata delle chirurgie

— di Federica Bonalumi

A volte qualche bambino deve affrontare delle patologie quando è ancora nella pancia della sua mamma. È in questi casi che interviene la chirurgia fetale: alla Clinica Mangiagalli del Policlinico di Milano lavora un'équipe di medici specializzati per operare direttamente in utero, un’eccellenza che ha pochi eguali in Italia e in Europa.
Grazie all’alta specializzazione degli esperti del Policlinico, e a diagnosi sempre più precise e precoci, oggi è possibile intervenire chirurgicamente sul feto già durante la gravidanza, in modo da minimizzare i danni di una patologia al momento della nascita o addirittura salvare la vita di un bimbo che altrimenti potrebbe non nascere.

I chirurghi fetali sono guidati da Nicola Persico, che ha importato in Italia questa tecnica dopo averla studiata al King's College Hospital di Londra, direttamente da Kypros Nikolaides, luminare della chirurgia fetale.

Grazie all’approccio multidisciplinare, insieme a chirurghi pediatri, neonatologi e anestesisti è stato possibile creare in Policlinico un vero e proprio percorso specializzato nella più delicata delle chirurgie. Un percorso che da tempo accoglie donne da tutta Italia, raddoppiando le possibilità di sopravvivenza di molti bambini che stanno affrontando delle difficoltà per venire al mondo.

Ecco alcuni esempi di interventi eccezionali condotti negli ultimi anni:

➡ Spina bifida curata in utero, alla Clinica Mangiagalli del Policlinico di Milano primo intervento d'Europa

➡ Gravidanza a rischio per un sangue ‘raro’, salvata da un donatore forse unico in Italia

➡ Basse dosi di aspirina sono un ‘salva-vita’ per le donne in gravidanza a rischio di gestosi

➡ ‘Soffocata’ da un tumore a soli 6 giorni di vita, bimba salva grazie a un intervento record

➡ Un bambino ogni 4mila nasce con un’ernia diaframmatica: al Policlinico unico centro italiano per trattarla