notizia
19/09 2022
Salute e Ricerca

[26.09 / 02.10] H-Open Week Malattie Cardiovascolari. Visite gratuite e incontri per informare e fare prevenzione. Scopri di più!

— di Redazione

Il 29 settembre è la Giornata Mondiale del Cuore e il Policlinico aderisce all'iniziativa promossa da Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della Donna, per informare sulle principali malattie cardiovascolari

Una settimana dedicata alla salute della donna per promuovere l’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce delle malattie cardiovascolari con una attenzione particolare all’aneurisma aortico addominale, all’infarto cardiaco, alle patologie valvolari e allo scompenso cardiaco.

Gli specialisti della Cardiologia, Cardiochirurgia e Chirurgia Vascolare del nostro Ospedale per l’occasione hanno organizzato incontri in presenza, webinar e visite gratuite.

 

Scopri tutte le iniziative attive nel nostro Ospedale

 

In Italia sopra i 78 anni, soffre di patologie cardiovascolari, 1 persona su 8. Possono svilupparsi lentamente o presentare decorso rapido ad alto rischio di mortalità, se non trattate in modo appropriato, e l’invecchiamento è il principale fattore di rischio.

Una diagnosi precoce può fare la differenza. Fai tu la prima mossa! Scegli la prevenzione.

#alcuorenonsicomanda

 

Aneurisma Aortico Addominale. È una patologia silente e insidiosa, ma che può essere facilmente diagnosticata e monitorata nel tempo con un esame semplice, veloce e non invasivo, per prevenire la complicanza più temibile che è la rottura dell’aorta.

Infarto cardiaco. Si verifica quando al cuore arriva un apporto insufficiente di sangue e ossigeno. Rappresenta, dunque, un’emergenza che necessita un tempestivo accesso ospedaliero. Il controllo dei fattori di rischio e il monitoraggio della salute del cuore e dei vasi arteriosi che lo irrorano rappresentano le più efficaci strategie di contrasto.

Patologie valvolari. Sono malattie che colpiscono le valvole del cuore, compromettendone il funzionamento. Oltre alle valvulopatie congenite (presenti alla nascita), esistono e sono assai più comuni le forme acquisite correlate a cause di diversa natura: invecchiamento, infezioni, malattie autoimmuni, patologie cardiovascolari.

Scompenso cardiaco. È una condizione patologica caratterizzata dall’incapacità del cuore di pompare quantità di sangue adeguate alle necessità dell’organismo, con conseguente spossatezza, affanno, carenza di energia e accumulo di liquidi a livello degli arti inferiori, dei polmoni e in altri tessuti. I sintomi non sono sempre evidenti, soprattutto nelle fasi più precoci. Per tale ragione, è importante riconoscere tempestivamente le possibili condizioni di rischio, come ad esempio: ipertensione arteriosa, fibrillazione atriale, diabete, patologie valvolari, infarto cardiaco.