notizia
23/03 2022
Salute e Ricerca

#RICERCA. Un progetto “a distanza” del Policlinico di Milano per il benessere mentale nell’era Covid-19

— di Ilaria Coro

Un’app per supportare il benessere mentale non solo dei pazienti con COVID-19 ma anche dei loro familiari sia durante la malattia che dopo la guarigione. È questo il cuore del progetto della Psichiatria del Policlinico di Milano che ha vinto nel 2020 il bando promosso da Regione Lombardia e finanziato da Fondazione Cariplo.

Nel periodo di cura in ospedale spesso i pazienti, che hanno bisogno di un supporto non solo fisico ma anche mentale, non sono in condizioni adatte per iniziare un percorso psicologico. Da qui l’esigenza di un supporto a distanza.

L’app, che si chiama DigiCOVID, garantisce infatti l’assistenza psicologica e la comunicazione sicura tra pazienti, familiari, e personale sanitario tramite videochiamate durante il ricovero. Dopo la dimissione, DigiCOVID permette di intervenire in remoto sostenendo il benessere mentale di pazienti e familiari attraverso valutazioni cognitive, interventi farmacologici e tele-psicoterapia individuale.

Il progetto è attualmente attivo e i risultati preliminari sono molto promettenti dimostrando come grazie a DigiCOVID ci sia un miglioramento di ansia, depressione, sintomi post-traumatici, insonnia, e benessere generale sia nei pazienti che nei loro familiari” spiega Paolo Brambilla, direttore della Psichiatria del Policlinico di Milano e responsabile della ricerca “DigiCOVID è un approccio digitale che potrà essere rapidamente utilizzato su larga scala abbattendo le distanze”.