notizia
30/05 2021
Salute e Ricerca

Sclerosi Multipla, diventare mamma per la seconda volta

— di una mamma con Sclerosi Multipla. A cura di Valentina Meschia

30 Maggio 2021 - Giornata Mondiale Sclerosi Multipla

Ho 41 anni e sono madre di due splendidi bambini, di 2 e 6 anni. Mi ritengo una persona fortunata per le mie 2 gravidanze, entrambe meravigliose, ma molto diverse.

La differenza tra i 2 lieti eventi è stata la diagnosi di Sclerosi Multipla.

Dopo essere tornata a casa con il mio bambino, mi sentivo sempre stanca, una stanchezza un po’ diversa dal "normale". Pensai che dipendesse dall’allattamento e dal mio nuovo ruolo di mamma.

Ma 2 anni dopo mi è stata diagnosticata la Sclerosi Multipla: una doccia fredda che mi cambiò la vita. La mia fortuna però è stata di aver trovato ottimi medici e aver avuto al mio fianco un marito amorevole. Grazie a loro ho trovato il coraggio di (ri)prendere in mano la mia vita e di inseguire il sogno di diventare mamma per la seconda volta.

E così è stato. In un periodo di stabilità, seguita dalla mia Ginecologa e dalla mia Neurologa, ho iniziato questa nuova avventura con una consapevolezza in più: avevo accettato la mia nuova vita ed ero pronta a donare ancora una volta il mio amore profondo.

Ho potuto allattare per un paio di mesi, per poi riprendere in sicurezza la terapia. Come avevo sperato, durante la gravidanza la malattia era rimasta stabile.

Certo, essere una mamma con la Sclerosi Multipla, non è facile. Non mancano e non sono mancati momenti difficili in cui bisogna farsi forza e cercare di distribuire le proprie energie, sia fisiche che mentali. E quando le giornate sembrano (troppo) lunghe è importante rallentare, fermarsi per riprendere fiato, e chiedere aiuto a chi ti vuole bene e capisce.

Sono già trascorsi i primi quattro anni dalla diagnosi e il tempo inizia a volare. Guardo i miei figli crescere e mio marito che mi è sempre stato accanto, e ogni giorno trovo nuovi motivi ed stimoli, per affrontare tutto con coraggio, responsabilità ed amore.