notizia
01/01 2021
Salute e Ricerca

RICERCA. Covid-19: contro le polmoniti più gravi individuata una possibile opzione terapeutica che dimezza la mortalità dei pazienti

— di Fabio Sanna

Uno studio che vede protagonista il Policlinico di Milano: la combinazione di anakinra e metilprednisolone risulta efficace nella cura dei pazienti affetti da polmoniti da COVID-19 con associato stato iperinfiammatorio.

Passi in avanti nella ricerca contro l’infezione da SARS-CoV-2. Uno studio nato dalla collaborazione fra le diverse Unità Operative del Policlinico di Milano ha individuato una nuova possibile opzione terapeutica contro le polmoniti gravi dovute alla COVID-19. I risultati della ricerca hanno dimostrato infatti come la combinazione di anakinra (farmaco immunomodulante utilizzato per combattere gravi patologie infiammatorie) e metilprednisolone, risulti efficace nel trattamento di pazienti con polmoniti da COVID-19 a cui è associato uno stato iper-infiammatorio, dimezzando praticamente la percentuale di mortalità dei pazienti dal 35,6% al 13,9%.

Lo studio, che vede come autori principali Giorgio Bozzi e Davide Mangioni, entrambi medici nell’unità operativa di Malattie Infettive al Policlinico di Milano diretta da Andrea Gori, ha visto la stretta collaborazione anche di Giovanni Filocamo e Francesca Minoia, medici dell’Unità Operativa di Pediatria del Policlinico.
La ricerca ha preso in esame 120 pazienti COVID-19 ricoverati con insufficienza respiratoria e iper-infiammazione polmonare durante le prime fasi della pandemia (febbraio-marzo 2020): di questi pazienti, 65 sono stati trattati con una combinazione di anakinra e metilprednisolone, mentre i restanti 55 sono stati curati con il protocollo standard di cura. A 28 giorni dal ricovero, la mortalità di coloro che sono stati trattati con l'associazione anakinra-metilprednisolone è stata del 13,9%, circa la metà di quella riscontrata nel gruppo che ha seguito le terapie standard (35,6%).

La ricerca, pubblicata nella rivista Journal of Allergy and Clinical Immunology, rappresenta sicuramente un passo in avanti nella lotta alla Covid-19 “ma – fanno sapere gli studiosi – per avere un risultato definitivo, è necessario svolgere ulteriori studi che includano l’uso di anakinra e metilprednisolone, utilizzati singolarmente o combinati fra loro”.