Giovanni Marfia

Giovanni Marfia

Medico

Neurochirurgia >

Se prenoti con il Servizio Sanitario troverai uno dei professionisti dell’équipe della disciplina che hai scelto. I professionisti si avvicenderanno tra di loro ma è sempre garantita la continuità delle cure.

Prenota

Patologie di interesse neurochirurgico:

- Tumori del sistema nervoso centrale dell’età adulta e pediatrica: astrocitomi, meningiomi, metastasi, neurinomi, ependimomi, gliomi, glioblastomi, medulloblastomi
- Patologia spinale degenerativa: ernie discali, rizomielopatie spondilogene e oncologiche, osteoporosi, stenosi canalari,
- Patologie a carico del sistema nervoso periferico
- Patologia vascolare cerebrale: aneurismi, fistole artero-venose, angiomi cavernosi e malformazioni vascolari, stenosi carotidee e vertebrali
- Patologia traumatica cranica e spinale
- Patologia liquorale e idrocefalica dell’adulto
- Patologia pediatrica cranica e spinale: tumori, malformazioni craniche e della giunzione cranio-cervicale, sindrome di Chiari, idrocefalo, lesioni displastiche

- Microscopia intraoperatoria con tecniche di fluorescenza vascolare e tumorale
- Diagnostica cranica e spinale TC, RM e angiografica con tecniche avanzate d’immagine
- Metodiche stereotassiche per la diagnostica cerebrale invasiva
- Neuronavigazione cranica intraoperatoria (con utilizzo di fMRI e trattografia intraoperatoria)
- Monitoraggio Neurofisiologico Intraoperatorio (IOM) e chirurgia a paziente sveglio per la preservazione delle aree eloquenti cerebrali (Awake Surgery)
- Endoscopia intraoperatoria per procedure mini-invasive trans-naso-sfenoidali (chirurgia ipofisaria TNS) e/o trans-ventricolari (ventricolostomie, biopsie intraventricolari, puntura di cisti)
- Chirurgia vertebrale strumentata mini-invasiva e percutanea, neuronavigazione spinale
- Tecniche di Biologia cellulare: isolamento di colture primarie isolate da biopsie di derivazione umana, saggi di vitalità, proliferazione e funzionalità, acquisizione e analisi di dati ricavati da tecniche di microscopia ottica, confocale, immunofluorescenza e citometria a flusso.
- Tecniche di biologia molecolare per lo studio dell’espressione genica e proteica.

Laureato in Biotecnologie Mediche e Medicina Molecolare (indirizzo Trapiantologico e Ingegneria Tissutale) nel 2006, in Medicina e Chirurgia nel 2011, Dottore di ricerca in Fisiopatologia, Farmacologia, Terapia e Clinica delle Malattie Metaboliche nel 2013, specializzato in Neurochirurgia nel 2017 e con un Executive Master di II livello in “Management Sanitario”.  
Dal 2013 è Ufficiale Medico del Corpo Sanitario dell’Aeronautica Militare Italiana in Servizio Permanente Effettivo, presso l’Istituto di Medicina Aerospaziale di Milano

Durante gli anni universitari si è avvicinato al mondo della ricerca frequentando i laboratori dell’Università degli Studi di Milano come assegnista su progetti relativi allo studio della plasticità neuronale e neurogenesi nella lesione del midollo spinale per lo sviluppo e la validazione di un approccio al fine di individuare i meccanismi molecolari, cellulari, sinaptici e circuitali di riparazione dopo lesione.

Dal 2012 presso il Laboratorio di Neurobiologia Cellulare delle Malattie Cerebrovascolari della Fondazione IRCCS Istituto Neurologico C. Besta si occupa di approfondire l’efficacia della terapia rigenerativa nelle patologie cerebrovascolari e spinali con la messa a punto di modelli animali e metodologie neuro-radiologiche e neurofisiologiche. Dal 2013 continua la sua attività presso la Neurochirurgia del Policlinico dove, grazie al supporto della Direzione Scientifica, contribuisce allo sviluppo del Laboratorio di Neurochirurgia Sperimentale e Terapia Cellulare per lo sviluppo e validazione della terapia personalizzata nella cura dei tumori cerebrali attraverso la modulazione della farmacoresistenza nelle cellule staminali tumorali e l’inibizione dell’angiogenesi. 

E’ membro dell’American Society of Neurological surgeons, dell’European Society of Neurological Surgeons e membro del Comitato Editoriale delle riviste internazionali: “CellR4, Repair, Replacement, Regeneration & Reprogramming (Miami, FL, USA); SciTz Neurosurgery and Spine (Delaware, USA); World Journal of Surgery and Surgical Research (Camino Real, CA); Stem Cell and Translational Investigation (Houston, TX, USA). E’ consulente scientifico dell’Associazione “Amici della Clinica Neurochirurgica dell’Università degli Studi di Milano” e membro del comitato tecnico scientifico di Fondazione Floriani-Formazione e, risponde in qualità di neurochirurgo ai lettori del forum di Neurochirurgia del Corriere della Sera online.

Ha svolto attività di ricerca nei seguenti campi:

- neuro-oncologia: meccanismi che sottendono allo sviluppo e alle caratteristiche di tumori del sistema nervoso (aberrazioni molecolari, alterazioni metaboliche e cellulari, ruolo di cellule staminali e dell’endotelio tumorale); identificazione di biomarcatori circolanti (nel periodo pre-operatorio e nel follow-up) in pazienti affetti da glioblastoma;
- angiogenesi: sviluppo di piattaforme paziente-specifiche per lo studio del potenziale angiogenico e nello screening di farmaci anti-angiogenici nel management terapeutico di pazienti affetti da patologie neoplastiche del SNC;
- neuro-infiammazione: meccanismi molecolari e cellulari attivati da stimoli flogistici nel sistema nervoso; identificazione di bersagli molecolari come potenziali target terapeutici;
- medicina rigenerativa: isolamento, caratterizzazione ed utilizzo di cellule staminali autologhe nel recupero di lesioni a carico della colonna vertebrale, del sistema nervoso centrale e periferico, e nella guarigione di ferite/ustioni difficili;
- approcci terapeutici personalizzati: sviluppo/ottimizzazione di sistemi innovativi di drug delivery in modelli di neoplasie solide. E’ autore di più di 100 pubblicazioni e monografie/comunicazioni a congressi nazionali ed internazionali;
- alterazioni a carico del sistema nervoso in condizioni di microgravità e ipossia;
- medicina aerospaziale e sicurezza del volo.

Aggiornato alle 16:30 del 17/01/2020