Reparto

Laboratorio e Ricerca


Struttura Complessa


Ematologia >
Segreteria

Segreteria

02 5503.3422

Padiglione Marcora, 1° piano

 

Laboratorio e Ricerca

02 5503.6600 Settore diagnostica FISH

02 5503.6601 Settore diagnostica molecolare

02 5503.3328 Settore Ricerca

Lun – Ven: 9.00 – 16.00

Padiglione Marcora, 2° piano

L’Unità Laboratorio e Ricerca dell’Ematologia si occupa della diagnosi, dell’inquadramento prognostico e del monitoraggio di malattie del sangue quali leucemie acute e croniche, linfomi, mieloma multiplo e sindromi mieloproliferative croniche. Questo mediante tecniche che permettono di identificare marcatori molecolari, come mutazioni geniche o anomalie strutturali dei cromosomi.

Il Laboratorio contribuisce insieme alle attività del Laboratorio Analisi e dell’Anatomia Patologica del nostro Ospedale alla realizzazione di un servizio di diagnostica con approccio integrato alle patologie onco-ematologiche.

L'elevato numero di campioni biologici analizzati dall'Unità per scopi diagnostico-assistenziali costituisce inoltre una risorsa molto preziosa che, insieme alla profonda expertise maturata nel tempo nell'ambito dell'onco-ematologia, consente al Laboratorio di portare avanti diversi progetti di ricerca mirati ad approfondire i meccanismi molecolari delle varie patologie trattate. Questi studi hanno come obiettivo quello di definire in modo dettagliato le basi biologiche in correlazione con le diverse caratteristiche cliniche, per migliorare la gestione dei pazienti in termini di diagnosi, stratificazione prognostica e personalizzazione della terapia.

 

Il servizio di diagnostica tratta le seguenti patologie con le relative analisi di biologia molecolare su campioni di sangue periferico, aspirato midollare, biopsia linfonodale, tessuti inclusi in paraffina:

LEUCEMIE

  • Leucemie acute mieloidi
  • Leucemie acute linfoidi
  • Leucemie Linfatiche Croniche

SINDROMI MIELOPROLIFERATIVE CRONICHE

  • Sindromi mieloproliferative croniche Ph+
  • Sindromi mieloproliferative croniche Ph-

MIELOMA MULTIPLO

LINFOMI

  • Mantellare
  • Follicolare
  • Burkitt
  • Diffuso a larghe cellule
  • Linfoplasmocitico

Il Laboratorio è membro del circuito LabNet, gruppo di lavoro per l’armonizzazione dei test molecolari nella Leucemia Mieloide Cronica con controlli di qualità e calcolo del fattore di conversione per l’allineamento all’International Scale (IS) per la valutazione della Malattia Minima Residua.

Il laboratorio è inoltre accreditato al Sistema European Research On CLL (ERIC) per le analisi IGVH e TP53.

Partecipa al Programma per il Controllo di Qualità UK-Neqas per: BCR-ABL1 Major Quantification, FLT3 Mutation Status, NPM1 Mutation Status; BCR-ABL1 e AML Translocation Identification.

Nel Laboratorio e Ricerca si svolge anche la formazione di studenti di corsi triennali, magistrali, e di altri aspiranti professionisti in campo sanitario.

Dal punto di vista della ricerca, il laboratorio si occupa principalmente di mieloma multiplo, leucemia mieloide acuta, sindromi mielodisplastiche e mieloproliferative. 

Mieloma multiplo (MM):

  • caratterizzazione geno-trascrittomica basata sul next-generation sequencing (NGS) delle condizioni precursori del mieloma e loro monitoraggio mediante biopsia liquida;
  • studio delle dinamiche clonali nel MM mediante analisi seriali su singola cellula durante il decorso di malattia, per dissezionarne l'ontogenesi, la malattia residua e la recidiva;
  • partecipazione ad un network italiano per l'armonizzazione dell'analisi della malattia minima residua (MRD) nel MM;
  • identificazione di long noncoding RNA deregolati nel MM e loro caratterizzazione funzionale mediante manipolazione in modelli in vitro.

Leucemia mieloide acuta (LMA):

  • implementazione dell'analisi genomica dei pazienti con LMA alla diagnosi, al fine di un suo inserimento nel workflow diagnostico standard;
  • dissezione funzionale dell'eterogenità trascrittomica a livello di singola cellula per l'identificazione di marcatori di risposta a nuovi farmaci. 

Sindromi mieloproliferative/mielodisplastiche (MPN/MDS):

  • analisi geno-trascrittomica seriale nelle MDS a basso rischio in corso di specifici trattamenti farmacologici per determinare le dinamiche clonali ed il ruolo del microambiente sulla risposta;
  • analisi mutazionale in sindromi mieloproliferative e sindrome ipereosinofila.
Aggiornato alle 11:41 del 05/10/2022
Aggiornato alle 11:41 del 05/10/2022