Reparto

Rianimazione e Terapia Intensiva Adulti


Segreteria

02 5503.3285

Padiglione Litta primo piano
Rianimazione e Terapia Intensiva (Vecla)
Degenze

02 5503.3258 - 3275

Padiglione Guardia Accettazione
Mappa degli ingressi


Mappa Reparto

La Rianimazione e Terapia Intensiva adulti “Emma Vecla” si occupa di pazienti in condizioni critiche, che a causa di una patologia acuta o di un evento traumatico sviluppano un’alterazione importante di una o più funzioni vitali. In particolare vengono trattati pazienti con insufficienza neurologica, cardiocircolatoria, respiratoria, renale e metabolica. Questi pazienti necessitano di un monitoraggio continuo dei parametri vitali e di un supporto avanzato delle funzioni degli organi danneggiati. Spesso si ricorre all’uso di intubazione e ventilazione meccanica, infusione di farmaci vasoattivi, emodialisi continua, tecniche di supporto extracorporeo.

Oltre ai pazienti affetti da patologie acute, vengono ricoverati in Terapia Intensiva anche pazienti sottoposti a interventi chirurgici programmati che necessitano, per il tipo di intervento o per patologie concomitanti, di risveglio e monitoraggio postoperatorio in ambiente protetto. La Terapia Intensiva gestisce il decorso postoperatorio di tutti i pazienti sottoposti a trapianto di organi.
L’équipe multidisciplinare assiste anche pazienti ricoverati in Pronto Soccorso e nei reparti di degenza, e si occupa della gestione delle urgenze ed emergenze intraospedaliere, del posizionamento degli accessi vascolari, del trasporto dei pazienti instabili e dell’assistenza anestesiologica durante procedure invasive.

La Rianimazione e Terapia Intensiva Adulti “Emma Vecla” è centro coordinatore della Rete Nazionale per il trattamento dell’insufficienza respiratoria acuta anche mediante l’utilizzo di supporto respiratorio extracorporeo (ECMO). Il supporto ECMO, chiamato anche ‘macchina cuore-polmoni’, è una metodica molto complessa e avanzata che consente di stabilizzare le funzioni vitali di pazienti con grave insufficienza respiratoria acuta o cronica riacutizzata. Inoltre, l’ECMO viene utilizzato come supporto nei pazienti in attesa di trapianto di polmone, per facilitarne la funzione respiratoria fino a quando non vi sia la disponibilità dell’organo da trapiantare.

  • Insufficienza respiratoria acuta
  • Gravi infezioni (sepsi)
  • Traumi
  • Patologie cardiovascolari acute
  • Complicazioni post-chirurgiche

La didattica e la ricerca scientifica sono parte integrante dell’attività dell’équipe dell’Unità operativa. Sono infatti attivi numerosi protocolli di ricerca, il cui obiettivo è quello di migliorare continuamente il livello di cura e l’outcome dei pazienti.

I principali ambiti di ricerca sono:

  • Fisiopatologia e trattamento dell’insufficienza respiratoria acuta
  • Monitoraggio respiratorio avanzato
  • Tecniche di supporto respiratorio extracorporeo
  • Trapianto polmonare

 

Aggiornato alle 09:31 del 27/06/2018
Aggiornato alle 09:31 del 27/06/2018
09/04 2021

Covid-19, la mortalità in Terapia Intensiva aumenta se la nutrizione non è adeguata

Uno studio su 222 pazienti tra Policlinico San Matteo di Pavia e Policlinico di Milano, durante la prima ondata, ha dimostrato che un adeguato supporto nutrizionale nei primi quattro giorni di ricovero può ridurre il numero dei...

notizia
08/04 2021

Un solo fegato per salvare due persone. 'Trapianto domino' al Policlinico di Milano, con una maratona di interventi da 18 ore

   Gianluca ha una rara malattia genetica che lo costringe, a soli 27 anni, ad un trapianto di fegato. Eppure il suo, di fegato, in un'altra persona funzionerebbe perfettamente e potrebbe salvarle la vita. La...

notizia
01/09 2020

Emergenza COVID-19 in Brasile: Hope Onlus e Fondazione Europea Guido Venosta donano 18 postazioni per la Terapia Intensiva con il supporto del Policlinico di Milano

Si è appena conclusa la più grande operazione italiana di solidarietà organizzata da Hope Onlus nel Paese sudamericano che ha permesso di acquistare e donare 18 ventilatori per la Terapia Intensiva e 6 ecografi...

notizia
23/04 2020

Coronavirus e Ricerca. Cosa vuol dire ammalarsi di Covid-19?

Al Policlinico di Milano gli scenari della ricerca e uno studio sui primi 1.600 pazienti.

notizia
17/04 2019

Trapianti, al Policlinico di Milano una nuova fonte di fegati grazie al ricondizionamento d'organo

Tre trapianti di fegato in una settimana, con organi che solo due anni fa non sarebbe nemmeno stato possibile utilizzare. E' un'ulteriore conferma della qualità con cui la clinica e la ricerca si incrociano nel...

notizia