notizia
24/11 2022
Salute e Ricerca

#FORMAZIONE [26.11] Mangiagalli Journal Club. Il ruolo del progesterone nella prevenzione del parto pretermine

— di Redazione

Nel prossimo appuntamento del Mangiagalli Journal Club di sabato 26 Novembre si parlerà del ruolo del progesterone nella prevenzione del parto pretermine.

Nei paesi occidentali il parto pretermine interessa circa una gravidanza su 15, essendo un’importante causa di morbilità e mortalità neonatale. La possibilità di intervenire con efficaci misure preventive costituirebbe un deciso avanzamento nella qualità dell’assistenza ostetrica. Negli ultimi anni si è molto dibattuto dell’uso del progesterone per la riduzione del rischio di parto pretermine

Introdurrà l'incontro la Professoressa Maria Teresa Gervasi, direttrice dell'unità di Ostetricia e Ginecologia dell'Azienda Ospedaliera Universitaria di Padova, inquadrando il tema generale, l'epidemiologia e i fattori di rischio
 
Il Professor Vincenzo Berghella, Direttore della Divisione di Medicina Materno-Fetale del Jefferson Medical College di Philadelphia, sintetizzerà i risultati dei più importanti trial controllati e l’impatto sulla pratica clinica “nel mondo reale”.
 
Infine, il Professor Francesco D'Antonio, Associato di Ginecologia dell'Università degli Studi di Chieti, Pescara, presenterà i risultati dell’impiego del progesterone in una condizione di rischio particolarmente elevato, la gravidanza gemellare.
 

Un importante momento di scambio e confronto con grandi esperti del tema.

---

MANGIAGALLI JOURNAL CLUB - EDUCAZIONE CONTINUA IN OSTETRICIA E GINECOLOGIA

20 incontri per affrontare e confrontarsi con gli esperti del Policlinico e con relatori di fama nazionale e internazionale, su importanti aspetti che riguardano il mondo della Ginecologia, dell'Ostetricia e della Neonatologia.

Scarica il programma

Le lezioni si terranno in modalità di webinar il sabato dalle 10.00 alle 12.30 e sono rivolte a medici, biologi, ostetriche e infermieri.
Il corso è iniziato sabato 15 gennaio, è gratuito e accreditato ECM (50 crediti). E' comunque possibile seguire gli incontri senza accreditamento ECM collegandosi al link sotto riportato.

Da quest'anno la durata degli incontri è di 150 minuti anziché 120. Per consentire l'intervento di più relatori, sviluppando più aspetti del problema trattato e arricchire ulteriormente le informazioni ricevute.

E' comunque possibile partecipare ai singoli webinar, senza accreditamento, accedendo a questo link https://lnkd.in/egDuT-7