News dal Policlinico

notizia
01/10 2019
Salute e Ricerca

[1 ottobre] Gomitolorosa consegna le 'PinkPochette' alla Clinica Mangiagalli del Policlinico di Milano

— di associazione Gomitolorosa

Gomitolorosa promuove la lanaterapia come strumento per favorire il benessere dei pazienti impegnati in terapie mediche nonché la solidarietà verso soggetti più deboli, facendo leva sul recupero delle lane autoctone e sulla salvaguardia dell’ambiente.

Una delle prime sperimentazioni di lavoro a maglia nelle sale di attesa degli Ospedali è stata alla Clinica Mangiagalli del Policlinico di Milano, grazie alla lungimiranza del suo staff medico e paramedico, che ha accolto la proposta del Gomitolorosa di far trarre ai pazienti i grandi benefici per la salute fisica e mentale del lavoro a maglia. E’ ormai noto il supporto che offre a chi vive stati di sofferenza, il rimanere concentrati su ferri e gomitoli, aiutandoli a percepire di meno il dolore.

In occasione dell’Ottobre rosa, mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno, l’Associazione Gomitolorosa ha programmato diversi progetti di maglia solidale per portare solidarietà alle donne che stanno affrontando la malattia. Tra questi, il 1° ottobre, all’apertura del mese rosa, verranno consegnate centinaia di eleganti borsette, chiamate 'PinkPochette', al Reparto di Radiologia Senologica diretto da Maria Silvia Sfondrini, che verranno utilizzate durante tutto il mese per consegnare la documentazione medica delle pazienti, portando con questo gesto un caloroso messaggio di solidarietà e speranza da chi ne ha intrecciato i fili.

Le PINKPOCHETE sono state realizzate con lana terapeutica e solidale del Gomitolorosa, lavorate all’uncinetto dal Network degli Amici de Il Filo che Unisce, un gruppo molto vasto di amanti di knit&crochet che offre il proprio lavoro volontario a fini solidali; tra questi troviamo Associazioni, gruppi della terza età, studenti di scuole statali e private, le stesse pazienti dei progetti di lanaterapia negli Ospedali e gruppi di volontariato aziendali. UPS, la società leader globale nella logistica, ha scelto il progetto Gomitolorosa tra le proposte ai propri dipendenti per le ore di volontariato aziendale. L’iniziativa è stata molto apprezzata, sono stati, infatti, 20 i dipendenti che hanno contribuito con entusiasmo al progetto, donando oltre 300 ore alla lavorazione delle PINKPOCHETTE. UPS e i suoi dipendenti si impegnano da sempre per aiutare la comunità in cui vivono e lavorano. Sono i dipendenti stessi che propongono all’azienda le associazioni oppure i progetti in cui essere coinvolti e che necessitano di assistenza sociale e formativa. Inoltre, grazie al sostegno economico messo a disposizione da The UPS Foundation, UPS si assicura che l’impatto delle attività di volontariato possa essere duraturo

La consegna avverrà in reparto ad opera di alcuni rappresentanti del Gomitolorosa e dei volontari che hanno realizzato le PinkPochette, inaugurando di fatto l’Ottobre rosa e portando con questo dono un messaggio solidale e di vicinanza, da donna a donna.

E’ molto importante per il Gomitolorosa offrire questo dono speciale proprio alla Clinica Mangiagalli che da oltre sei anni propone alle pazienti in attesa il lavoro a maglia a scopo terapeutico e solidale, con grande soddisfazione reciproca. Le parole di Stella Pedilarco, Responsabile dei tecnici di radiologia della Radiologia Senologica della Clinica Mangiagalli, ci hanno sempre incoraggiato e rassicurato sull’esito di questo progetto, anche dal punto di vista della condivisione: “Nei momenti di difficoltà, le donne riescono ad essere molto solidali, si scambiano consigli, creme, racconti sulla radioterapia, quindi grazie al knitting, la sala d’attesa diventa un mutuo aiuto”.

 

1 ottobre 2019

Radiologia Senologica, Clinica Mangiagalli