News dal Policlinico

notizia
19/09 2018
Attualità

In lieve aumento (+5%) a Milano la violenza sessuale e domestica sulle donne

— di Redazione

In Ottobre e Novembre 2018, al Policlinico di Milano, un Corso residenziale ECM “Violenza sulle Donne-Violenza di Genere”
riservato a medici e personale sanitario, organizzato da Club Medici

 

La violenza sessuale e domestica a Milano, secondo i dati del 1° Semestre 2018 rilevati dal Soccorso Violenza Sessuale e Domestica (SVSeD) del Policlinico, risulta in lieve aumento (+5% nel confronto con i primi 6 mesi del 2017). Il quadro, comunque preoccupante, è stato presentato da Alessandra Kustermann, Direttore Pronto Soccorso e Accettazione Ostetrico-Ginecologica, Soccorso violenza sessuale e domestica (SVSeD) e Consultori Familiari del Policlinico di Milano, nel corso di una conferenza stampa svoltasi presso la sede dell’Ordine dei Medici, introdotta da Roberto Carlo Rossi, Presidente Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri di Milano che ha ricordato che: “Di fronte a fatti gravi e odiosi come la violenza sulle donne è importante la conoscenza del fenomeno, ma anche quella delle cose concrete da fare” e che “l’Ordine di Milano è impegnato su questi temi, poiché realizza già da diversi anni un corso di perfezionamento con la Statale di Milano su come riconoscere e denunciare la violenza in famiglia”.

All’incontro sono intervenuti: Vincenzo Pezzuti, Presidente Club Medici; Daniela Di Renzo, Università popolare delle scienze psicologiche e sociali – LINFA; Diana De Marchi, Presidente Commissione Pari Opportunità e Diritti Civili del Comune di Milano; Silvia Piani, Assessore alle Politiche per la famiglia, genitorialità e pari opportunità della Regione Lombardia. Gli accessi complessivi al SVSeD sono stati 511, in media 85 al mese, di cui 206 riguardanti la violenza sessuale, 289 la violenza domestica e 16 la combinazione delle due violenze. Le vittime, in stragrande maggioranza (484), sono risultate le donne. La nazionalità delle vittime è risultata pressoché pari: 254 di nazionalità italiana e 254 di nazionalità straniera. 369 persone sono state inviate al SVSeD del Policlinico attraverso i Pronto Soccorso degli ospedali milanesi e le Forze dell’Ordine. Ben 102 casi di violenza hanno riguardato bambini e adolescenti, 385 i casi che hanno riguardato persone comprese tra i 18 e i 54 anni, mentre sono stati 24 i casi di violenza subita da over 55 anni. Gli aggressori sono in larga misura riconducibili all’ambiente familiare o ex famigliare: in 189 casi l’aggressore è stato il marito o il partner, in 71 casi l’ex marito o l’ex partner, in 67 casi si è trattato di genitori, figli e altri componenti della famiglia. In 64 situazioni i colpevoli sono stati invece amici o colleghi, mentre sono stati 70 i casi di violenza imputabili a un aggressore sconosciuto.

“Il nostro SVSeD – ha spiegato Alessandra Kustermann - è un centro antiviolenza pubblico, collocato in un grande ospedale e questo consente alle donne di ricevere un aiuto immediato anche da un punto di vista sanitario e medico legale, oltre che psicologico e sociale. I progetti che le donne decidono di intraprendere per uscire dalla violenza sono molteplici e complessi, a volte si possono interrompere. L’importante è che le donne sappiano che possono tornare a chiedere aiuto anche dopo molto tempo, perché gli operatori di SVSeD restano disponibili ad aiutarle e sono coscienti delle difficoltà che possono aver determinato un’interruzione nel percorso di separazione dal maltrattante”.

A seguire Vincenzo Pezzuti e Daniela Di Rienzo hanno illustrato il ruolo di Club Medici e le finalità del corso residenziale ECM che si svolgerà tra Ottobre e Novembre al Policlinico di Milano e che ha l’obiettivo di fornire strumenti per l’analisi delle dinamiche sociali e relazionali legate ai fenomeni di violenza sessuale e domestica e presentare gli interventi psico-sociali conseguenti. “L’Ecm sulla violenza di genere – ha spiegato Vincenzo Pezzuti – è per Club Medici ormai un appuntamento ricorrente. Dopo il grande successo della prima edizione conclusasi a Roma a gennaio 2014, il corso viene riproposto oggi a Milano grazie alla grande disponibilità dimostrata dall’OMCeO e SVSeD del Policlinico di Milano. La specificicità dei contenuti del corso, basato su interdisciplinarietà e scambio di competenze ed esperienze, è alla base della seconda edizione maturata con il contributo determinante della SVSeD milanese, in collaborazione con la Linfa, che per Club Medici ha curato i contenuti della prima edizione. Lo stesso Corso è stato accolto e promosso dall’OMCeO di Campobasso che lo organizzerà in Molise tra Ottobre e Dicembre 2018. L’obiettivo e l’auspicio del Club è che su queste tematiche rimanga alta l’allerta del mondo medico e che tale tipologia di corso possa riproporsi nei maggior numero di contesti, arricchendosi di volta in volta di nuovi stimolanti suggerimenti”.

“Quando la violenza è raccontata nel qui e ora – ha aggiunti Daniela Di Rienzo - quando le ferite di una donna sono la testimonianza di un dolore incontenibile al quale non si piò far fronte se non con l’aiuto di operatori specializzati, quando la richiesta di aiuto coinvolge, oltre alla professionalità e alle competenze specialistiche, il vissuto emotivo di chi è chiamato a lavorare nell’ambito del maltrattamento e della violenza, è necessario costruire una rete formativa per il professionista che sia al tempo stesso supporto, che abbia lo scopo di contribuire allo sviluppo della consapevolezza delle proprie azioni affinché l’intervento sulla donna violata sia il più possibile empatico, oltre che efficace”.