Reparto

Allergologia


Per singoli utenti:

Prime visite allergologiche
Numero verde 800638638 da linea fissa – 02 999599 da cellulare

Visite allergologiche di controllo per allergie respiratorie
Lunedì – Mercoledì: 9.00 - 13.30 - 02 55032284

Visite allergologiche di controllo per dermatiti professionali
Lunedì – Venerdì: 8.00 - 16.00 - 02 55032122

Per aziende:

Clinica del Lavoro, Via San Barnaba 8
Lunedì – Venerdì: 8.00 - 16.00 - 02 55032592
 

Segreteria

02 5503.2284
allergologiaprofessionale@policlinico.mi.it

Clinica del Lavoro "Luigi Devoto" - piano terra - via San Barnaba, 8
Medicina del Lavoro - Allergologia Professionale
Ambulatori

Padiglione Devoto - piano terra
via San Barnaba 8
Mostra mappa


Mappa Reparto

L’attività dell’Unità Operativa di Allergologia si concentra sulla diagnosi e la terapia delle varie forme di allergie, in particolare quelle che riconoscono nell'ambiente di lavoro la possibile causa.

Le principali allergie trattate sono:

  • Allergia ad inalanti: si tratta di allergeni stagionali come i pollini, e allergeni perenni come acari della polvere, micofiti e derivati epidermici di animali.
  • Allergia alimentare: vengono effettuati test di reazione cutanea con estratti di prodotti industriali e con estratti di alimenti freschi (metodica del Prick+Prick). Anche in questo tipo di allergie può essere effettuata una diagnostica più approfondita con valutazione delle immunoglobuline IgE specifiche per determinati alimenti, e una diagnostica molecolare per le allergie alimentari.
  • Asma grave
  • Allergia a farmaci: oltre ad un’accurata anamnesi farmacologica vengono effettuati anche test diagnostici e test per le necessità terapeutiche del paziente.
  • Orticaria cronica spontanea: oltre ai test diagnostici e alla terapia secondo le linee guida internazionali, si può effettuare anche la terapia con farmaci biologici.
  • Dermatite atopica associata ad allergia

Per le patologie professionali vengono eseguiti test cutanei e analisi di laboratorio per gli allergeni tipici degli ambienti di lavoro. Inoltre, è effettuata una valutazione complessa dei prodotti in uso, delle schede tecniche e del ciclo produttivo. Quando indicato si eseguono test di provocazione nasale e/o bronchiale con allergeni di uso professionale. Si effettuano anche monitoraggi del picco di flusso espiratorio in periodo lavorativo ed extra lavorativo. Infine, per la diagnosi e terapia delle dermatiti allergiche professionali si effettuano test epicutanei estemporanei con serie professionali standard e/o con materiale inviato dalle aziende in relazione ai prodotti in uso e alla loro possibile allergenicità. Inoltre, a completamento di un percorso clinico-diagnostico, si provvede alla denuncia di “malattia professionale”.

L'Unità si occupa ache di:

  • Allergia al veleno di imenotteri (api, vespe, calabroni, ecc.): oltre alla diagnostica tradizionale, con i test cutanei per vari tipi di veleno di imenotteri si effettua anche la diagnostica molecolare per meglio indirizzare la diagnosi sull’imenottero pungitore e pertanto evitare degli insuccessi terapeutici. I pazienti vengono inoltre istruiti su come riconoscere e diagnosticare una reazione anafilattica da veleno di imenotteri e come attuare rapidamente la terapia d’urgenza, compreso l’utilizzo dell’autoiniettore di adrenalina. Si effettuano anche le iniezioni di mantenimento dell’immunoterapia per veleno di imenotteri.
  • Mastocitosi sistemica e cutanea: poiché i pazienti affetti da mastocitosi sono a rischio di reazione anafilattica grave, è necessario attuare una accurata anamnesi farmacologica, alimentare e al veleno di imenotteri per valutare i rischi del paziente stesso. L’équipe si occupa inoltre di istruire i pazienti su come riconoscere e diagnosticare una reazione anafilattica e su come attuare rapidamente la terapia d’urgenza, compreso l’utilizzo dell’autoiniettore di adrenalina.
  • Immunoterapia Specifica (ITS) per allergeni ambientali: si pratica, ove indicato, Immunoterapia specifica per allergeni ambientali mediante somministrazione orale (SLIT) o iniettiva (SCIT) con monitoraggio dell’assistito.
  • Immunoterapia al veleno degli imenotteri: dal momento che la fase di induzione dell’immunoterapia per veleno di imenotteri presenta il rischio di scatenare una reazione anafilattica, la procedura si svolge in regime di Macroattività Ambulatoriale Complessa: questo perché in ospedale sono disponibili sia il personale addestrato sia i presidi rianimatori per attuare l’eventuale terapia d’urgenza in caso di shock anafilattico.
  • Allergia alimentare
  • Allergia al veleno di imenotteri
  • Allergia a farmaci
  • Allergopatie professionali/ambientali
  • Allergia alimentare
  • Allergia al veleno di imenotteri
  • Allergia a farmaci
  • Allergopatie professionali/ambientali
Aggiornato alle 10:57 del 07/02/2019
Aggiornato alle 10:57 del 07/02/2019