Centro di Riferimento

Centro di riferimento per la neurostimolazione, le neurotecnologie ed i disordini del movimento

Il Centro si occupa della diagnosi e del trattamento della malattia di Parkinson e di altri disturbi del movimento, ed è impegnato in un’intensa attività di ricerca.

 

Percorsi personalizzati grazie a un approccio multidisciplinare

Sono attivi percorsi specifici ad hoc per pazienti affetti da malattia di Parkinson, distonia, tremori, corea di Huntington, sindrome di Tourette ed altri disordini del movimento, grazie all’approccio multidisciplinare e all’elevata specializzazione di neurospicologi e neurochirughi.

 

Miglioramento della qualità di vita dei pazienti

Particolare attenzione è data al miglioramento della qualità di vita dei pazienti e per rispondere alle loro esigenze l’équipe tiene conto non solo degli aspetti neurologici, ma anche delle problematiche derivanti ad esempio da disturbi della sessualità o da un inadeguato programma nutrizionale e riabilitavo.

 

Trattamento con tossina botulinica e stimolazione cerebrale profonda

Il Centro è specializzato nel trattamento con tossina botulinica delle condizioni caratterizzate da:

  • movimenti involontari (distonie, spasmi)
  • ipertono muscolare (spasticità)
  • ipersudorazione
  • aumentata salivazione

e si occupa anche di stimolazione cerebrale profonda (DBS) per i disordini del movimento e offre ai pazienti portatori o candidati all’impianto dello stimolatore cerebrale profondo un percorso di assistenza neuropsicologica avvalendosi di psicologici specializzati in disordini del movimento

Trial farmacologici e ricerca internazionale

Il Centro si occupa del coordinamento di trial farmacologici per il trattamento dei disordini del movimento e dello sviluppo della ricerca clinica e tecnologica nel settore della neuromodulazionezterapeutica con particolare riguardo alla stimolazione cerebrale profonda e alle metodiche di stimolazione transcranica non invasiva. Il team di ricercatori è specializzato nelle neuroscienze ed è composto da professionisti con competenze differenti, quali la neurofisiologia, la neurologia, l’ingegneria biomedica, la neuropsicologia, la bioinformatica. Il Centro si avvale di consolidate collaborazioni con importanti istituzioni nazionali come il Dipartimento di Bioingegneria del Politecnico di Milano e il Dipartimento di Bioingegneria Elettronica ed Informatica Università di Trieste, ed internazionali come la School of Biomedical Engineering della Drexel University di Philadelphia-USA, l’Ospedale Nazionale dei Paraplegici di Toledo-Spagna, l’Harvard Medical School di Boston-USA e la Mackenzie University, São Paulo-Brasile.

 

Neurologia clinica sperimentale e stimolazione cerebrale profonda

Il team di ricerca si occupa in particolare di neurologia clinica sperimentale, con la messa a punto di protocolli terapeutici innovativi basati sulle più recenti indicazioni della medicina e della ricerca scientifica. L’attività riguarda la progettazione e lo sviluppo tecnologico di impianti invasivi che consentano la neurostimolazione profonda (Deep Brain Stimulation o DBS) per il trattamento dei disordini del movimento.

 

Nuove tecniche di neurostimolazione non invasiva

Il Centro è specializzato nella sperimentazione e dello sviluppo clinico di metodiche di neurostimolazione di tipo non invasivo con applicazione a livello cerebellare (tDCS - transcranial Direct Current Stimulation; TMS - Transcranial Magnetic Stimulation) e spinale (tsDCS- transcutaneous spinal Direct Current Stimulation) per la demenza di Alzheimer, la malattia di Parkinson, la depressione, la cefalea, l’afasia, il dolore, le lesioni midollari.

 

Sistemi di stimolazione innovativi e brevetto USA

Il gruppo di ricercatori ha messo a punto sistemi innovativi per la stimolazione adattiva (o closed loop) che permette di ottimizzare la stimolazione a seconda delle necessità e dello stato clinico del paziente. Il particolare dispositivo di stimolazione progettato ha ottenuto un brevetto USA. Il Centro, inoltre, ha sviluppato metodiche di analisi avanzata dell’attività cerebrale profonda per lo studio delle alterazioni fisiopatologiche presenti nella malattia di Parkinson e in altri disordini del movimento, e gli studi condotti ha permesso ai ricercatori di chiarire i meccanismi cerebrali alla base di alcuni comportamenti umani normali.

Neurologia
Day Hospital

Padiglione Monteggia
Via F. Sforza 35
Mostra mappa


Mappa Reparto

Aggiornato alle 11:46 del 13/10/2017