Nino Stocchetti



Se prenoti con il Servizio Sanitario troverai uno dei professionisti dell’équipe della disciplina che hai scelto. I professionisti si avvicenderanno tra di loro ma è sempre garantita la continuità delle cure.

Prenota

- Traumatologia cranica
- Emorragia subaracnoidea e intra-parenchimale
- Danno cerebrale acuto post ischemico-anossico
- Ipertensione intracranica

 

- Monitoraggio clinico e strumentale della funzione cerebrale
- Monitoraggio ad alta frequenza della pressione intracranica e della pressione di perfusione cerebrale
- Estrazione cerebrale di ossigeno
- Tensione parziale di ossigeno nel tessuto cerebrale
- Microdialisi cerebrale
- Integrazione dei dati di imaging e di fisiopatologia

Ha conseguito la Laurea in Medicina e Chirurgia all'Università di Parma nel 1978, dove si è poi specializzato in Anestesia e Rianimazione nel 1981.
Nel 1989, dopo un periodo di specializzazione all'estero presso il Medical College of Virginia - Virginia Commonwealth University, ha conseguito il diploma di Neurological Surgery Research Fellow. 

Dopo una parima esperienza presso l’Ospedale di Parma, dal 1997 è al Policlinico di Milano.
Dal 2009 è Professore Ordinario di Anestesiologia presso l'Università degli Studi di Milano
 

- Membro della Critical Care Society 
- Membro dell'European Society Intensive Care
- Membro della Neurocritical Care Society
- Membro dello Steering Committee 
- Membro del Brain-IT, Neuro-Intensive Care Monitoring Research Group 
- Charter Member della International Neurotrauma Society
- Membro e "Governor" della International Brain Injury Association sino al 2002
- Membro del Management Committee dello studio multicentrico CENTER TBI- finanziato dalla comunità europea


 

- Epidemiologia del trauma, organizzazione del soccorso, prevenzione delle morti evitabili
- Pressione intracranica
- Terapia della ipertensione intracranica refrattaria
- Metabolismo cerebrale durante il danno cerebrale acuto
- Fisiopatologia della ischemia cerebrale
- Vasospasmo: diagnosi precoce, prevenzione e terapia
- Uso di sensori corticali in aree focali di sofferenza cerebrale (sensori di gas e microdialisi)
- Sviluppo di modelli sperimentali di danno acuto del sistema nervoso e studio di terapie riparative
- Raccolta digitalizzata dei parametri fisiopatologici acquisiti dal sistema nervoso centrale

 

Aggiornato alle 14:09 del 25/05/2018