Maria Antonietta Villa



Se prenoti con il Servizio Sanitario troverai uno dei professionisti dell’équipe della disciplina che hai scelto. I professionisti si avvicenderanno tra di loro ma è sempre garantita la continuità delle cure.

Prenota

  • Studio delle immunizzazioni dirette contro antigeni clinicamente significativi o contro antigeni ad alta incidenza
  • Indagini immunoematologiche avanzate per lo studio delle varianti ABO ed Rh con tecniche sierologiche
  • Tipizzazione molecolare in soggetti con autoanticorpi e/o in soggetti recentemente trasfusi
  • Tipizzazione molecolare per la definizione delle varianti ABO e RhD
  • Tipizzazione molecolare gruppo-ematica estesa nei pazienti e nei donatori
  • Prevenzione e studio e diagnosi delle Malattie Emolitiche Autoimmuni (MEA)
  • Studio immunoematologico pre e post-trapianto di midollo osseo e organo solido
  • Prevenzione e studio dell'alloimmunizzazione materna e della Malattia emolitica fetale e neonatale (MEFN)
  • Genotipo RHD fetale da plasma materno;
  • Studio e monitoraggio immunoematologico del feto/neonato affetto da MEFN;
  • Studio delle immunizzazioni dirette contro antigeni piastrinici in particolare i casi di Piastrinopenia Neonatale Alloimmune identificando la specificità anticorpale ed eseguendo la tipizzazione molecolare degli antigeni per un eventuale supporto trasfusionale;
  • Studio e gestione della refrattarietà piastrinica;
  • Gestione delle richieste di unità di globuli rossi a fenotipo raro provenienti dall'ambito regionale ed extra-regionale e rilascio di unità compatibili all'Ente richiedente;
  • Attivazione, in caso di mancato reperimento a livello locale di unità di globuli rossi a fenotipo raro, di Registri e/o Banche di sangue raro a livello internazionale
  • Messa a punto e valutazione di nuove metodiche e reagenti per i test di immunoematologia in sierologia
  • Implementazione di nuove tecnologie di biologia molecolare ad alta produttività con abbattimento dei costi e tempi rispetto alla metodologia classica (PCR-SSP)
  • Messa a punto di tecniche di biologia molecolare per la tipizzazione dei sistemi antigenici eritrocitari e piastrinici di importanza clinica e loro applicazione in medicina trasfusionale
  • Messa a punto della genotipizzazione fetale del sistema RH per la diagnosi prenatale non invasiva

Laureata in Scienze Biologiche, con orientamento microbiologico sanitario, all'Università degli Studi di Milano nel 1981, con una tesi di ricerca su una disfunzionalità dell'ottavo componente complementare (C8) di tipo familiare.

Dal 1979 è al Policlinico di Milano: è referente del Laboratorio di Immunoematologia del Centro Trasfusionale e della Banca di emocomponenti di gruppi rari (Centro  di Riferimento della Regione Lombardia).

Membro del Gruppo di Lavoro di Immunoematologia molecolare, coordinato da SIMTI, per la redazione delle raccomandazioni tecnico-scientifiche per la biologia molecolare applicata all’immunoematologia eritrocitaria e piastrinica.

L'attività di ricerca è principalmente finalizzata a:

  • valutazione di differenti metodi in agglutinazione, possibilmente in completa automazione, da utilizzare per i test pretrasfusionali
  • valutazione del possibile impiego di tecnologie molecolari in un laboratorio di immunoematologia di riferimento
  • sviluppo di un test diagnostico prenatale non invasivo per la determinazione del genotipo fetale RHD nel plasma materno
Aggiornato alle 00:00 del 09/05/2018