tutelare e valorizzare


Viene definita invenzione una soluzione, nuova ed originale, di un problema tecnico che possa avere applicazione in campo industriale e che apporti un progresso rispetto alle cognizioni e alla tecnica preesistente. L’invenzione è qualcosa che non c’era e pertanto non è una scoperta, che concettualmente è identificabile come il rinvenimento di qualcosa già esistente in natura. Il brevetto rappresenta la base per la tutela della proprietà intellettuale e del processo di trasferimento tecnologico dei risultati della ricerca. Esso è un titolo legale che concede diritti di esclusiva per impedire che altri producano, utilizzino, mettano in commercio o vendano l’invenzione brevettata. Ha dei limiti temporali e territoriali. Un brevetto concesso è una pubblicazione prestigiosa, paragonabile alla pubblicazione di un articolo su un’importante rivista scientifica.

Il TTO lavora attivamente affinché l’attenzione verso le possibilità di brevettazione possa nascere già dalla fase di avvio delle attività di ricerca e non semplicemente al loro termine.
Lavorando per il rafforzamento della qualità dei rapporti di ricerca commissionata si incentiva il deposito di nuove domande di brevetto, spesso in co-titolarità con l’azienda partner.

La stategia di valorizzazione delle conoscenze scientifiche si misura oggi non sulla base della quantità dei prodotti tutelati, ma sulla valutazione delle potenzialità di trasferimento tecnologico. Offrendo protezione in cambio di divulgazione, il sistema brevettuale crea incentivi ad investire in ricerca e sviluppo, garantendo alla società l'acquisizione immediata delle innovazioni (Ricerca traslazionale).