Reparto

Medicina Fisica e Riabilitativa pediatrica


Segreteria

02 5503.4348

Lun – Ven: dalle 15.00 alle 17.00
riabilitazionepediatrica@policlinico.mi.it

Orario di colloquio con i medici:
Lun –  Mar - Gio: 12.00 - 13.30 Mer - Ven 16

Le attività della Medicina Fisica e Riabilitativa Pediatrica (Pediatric Physical Medicine & Rehabilitation) riguardano l’assistenza e la presa in carico ri-abilitativa del neonato prematuro e a rischio neurologicocon anomalie del sistema muscoloscheletrico o deficit delle funzioni adattive (autonomiche, respiratorie e alimentari).

L’équipe multidisciplinare della Medicina Fisica e Riabilitativa Pediatrica è composta da infermieri, fisiatri, fisioterapisti, neuropsicomotricisti, logopedisti, psicologi, assistenti sociali ed è in stretta collaborazione con la Neonatologia e la Pediatria. Sono inoltre attive collaborazioni: con il pediatra di base, con i servizi territoriali di riabilitazione e di neuropsichiatria infantile, oltre alla consulenza di altre strutture specialistiche di diagnosi e cura.

Il Policlinico è punto di riferimento per patologie quali la paralisi cerebrale infantile nei bambini prematuri e di basso peso alla nascita, le malattie rare, le sindromi e dimorfismi dell’apparato locomotore con ritardo di sviluppo, le broncopneumopatie di tipo cronico o secondario a patologie del sistema nervoso centrale, motivo per cui molto spesso i pazienti vengono inviati al Policlinico da altre strutture e ospedali.

 

  • Follow-up del prematuro: valutazione neurofunzionale, orientamento prognostico, intervento riabilitativo e attività  educazionali per i genitori
  • Consulenza sulle paralisi cerebrali infantili e neuro lesioni
  • Valutazione  malattie rare e malformazioni:  valutazioni neurofunzionali e muscoloscheletriche per malattie rare, specie nella fascia 0-3 anni, in particolare Acondroplasia e Sindrome di Moebius
  • Patologie reumatologiche e dell’apparato locomotore (interventi fisiochinesiterapici)
  • Fisioterapia respiratoria
  • Funzioni alimentari e disfagia nel neonato: valutazione clinica/strumentale  (videofluoroscopia), intervento sulle funzioni oromotorie per neonati e bambini con disfagia e disordini della sfera alimentare
  • Anomalie posturali e dell’apparato muscolo scheletrico: consulenza ai pediatri di base e ai servizi territoriali  per plagiocefalia, piedi torti, scoliosi, e per disordini secondari a patologie neurologiche
  • Interventi educazionali: attività rivolta ai genitori e alla coppia mamma- bambino nell’ambito dell’intervento sul prematuro.

L’attività di ricerca riguarda i disordini neuroevolutivi del bambino e del neonato, in particolare:

  • valutazione neurologica e neurofunzionale del neonato
  • “postural management” nella paralisi cerebrale, la costruzione di stretching cast e ortesi personalizzate
  • utilizzo dell’ICF (International Classification of Functioning) nel bambino
  • intervento multidisciplinare nelle sindromi.
Aggiornato alle 10:16 del 04/05/2018
Aggiornato alle 10:16 del 04/05/2018