13-12-2004
INAUGURATO AL POLICLINICO DI MILANO
IL NUOVO PADIGLIONE "CONIUGI SACCO"

Al piano terra Radiologia, diagnostiche, ecografi ed emodinamica. Ambulatori di cardiologia e day hospital dell'Ipertensione arteriosa. Al primo piano, Centro Cardiologico Arrigo Recordati con Unità Intensiva e degenze, controllo pacemaker e laboratorio di elettrofisiologia. Al secondo piano degenze e day hospital di Broncopneumologia, il Centro Disturbi Respiratori del Sonno (Polisonnografia), il day hospital per le malattie cardiovascolari, i servizi di Broncologia e di Broncoscopia, il laboratorio di Fisiopatologia Respiratoria e ambulatori di Broncopneumologia e di Allergologia, oltre che una aula didattica. Un terzo piano dedicato alle direzioni e alle segreterie. Questo l'assetto del nuovo Padiglione 'Coniugi Sacco' dell'Ospedale Maggiore di Milano, inaugurato oggi alla presenza del Ministro della Salute Girolamo Sirchia a conclusione di un'opera di completa ristrutturazione durata meno di due anni, per circa 3.000 metri quadri e 5 milioni di euro di spesa.
"Una tappa fondamentale nel processo di rinnovamento del nostro Ospedale - ha detto Giuseppe Di Benedetto, commissario straordinario dell'Ospedale Maggiore - così come lo è stata l'inaugurazione del Padiglione Zonda nel marzo di quest'anno, nella corsa contro il tempo che abbiamo avviato tre anni fa per la messa al riparo di importanti attività e capacità assistenziali e di ricerca".
L'edificio, costruito nel 1929 quale "padiglione di ottanta o cento letti per malati o malate poveri affetti da forme mediche acute", è stato completamente riorganizzato nelle strutture e nei percorsi di cura "secondo le finalità e i principi - ha commentato Ferruccio Bonino, direttore scientifico dell'Istituto - che guidano la costruzione del Nuovo Policlinico.
Il Padiglione Sacco rappresenta oggi il fulcro dei percorsi di diagnosi e cura che hanno come scopo centrale il paziente affetto dalle malattie dell'apparato cardiaco e respiratorio. La disponibilità nello stesso edificio di aree di ricovero a diversa intensità di diagnosi e cura, aree per la discussione dei casi e la formazione e aree per il laboratorio e la ricerca permetterà al personale sanitario e ai malati di interagire più facilmente e costantemente tra di loro, la sinergia tra super-specializzazione, ricerca e visione integrata multidisciplinare e una cura sempre migliore per il malato".
Nel Padiglione si trovano accorpate ora tutte le attività del Dipartimento Malattie cardiovascolari e respiratorie guidato da Luigi Allegra, direttore dell'Unità Operativa Broncopneumologia. Con lui, Fabio Magrini, direttore dell'Unità Operativa Cardiologia e, alla guida dell'Unità Operativa Radiologia con sede anch'essa al Sacco, Pietro Biondetti. Nella nuova struttura troveranno coordinamento i servizi delle diagnostiche radiologiche ed ecografiche, l'emodinamica, l'unità di cura coronarica, il centro intitolato al benefattore del Policlinico Arrigo Recordati, le degenze, gli ambulatori specialistici e due day hospital per malattie cardiovascolari e respiratorie.

Coniugi Sacco: storici benefattori dell'Ospedale Maggiore di Milano
Intervento del Commissario Straordinario Dott. Giuseppe Di Benedetto
Intervento del Direttore Scientifico Prof. Ferruccio Bonino
Intervento del Prof. Fabio Magrini
Intervento del Dott. Pietro Biondetti
Hanno detto di noi: Rassegna Stampa del 14.12.2004
Scarica la locandina con il programma dell'inaugurazione in formato pdf (1,1 MB)
 Ultimo aggiornamento: 16 aprile 2008 << Torna indietro