News dal Policlinico

notizia
10/11 2016
Salute e Ricerca

I 40 anni del NITp_ la storia ed il futuro

— di Lino Grossano

Quest’anno ricorre il 40° anniversario della fondazione del Nord Italia Transplant (NITp), la prima Organizzazione di coordinamento del prelievo e trapianto di organi e tessuti nel territorio nazionale.

Il Nord Italia Transplant è stato fondato il 20 febbraio 1976, grazie all’intuizione dei professori Girolamo Sirchia, Piero Confortini ed Edmondo Malan, sull’esempio delle organizzazioni che nascevano in quegli anni in tutta Europa, per coordinare tutti gli atti sanitari che portano dal prelievo al trapianto ed assegnare gli organi secondo i criteri condivisi dagli operatori. Da allora, il NITp riunisce i professionisti del prelievo e del trapianto in un’area che comprende le Regioni Lombardia, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria, Marche e Provincia Autonoma di Trento, ed ancora oggi rappresenta una realtà nel panorama nazionale della donazione e del trapianto, centralizzando il coordinamento operativo e l’assegnazione degli organi presso il Centro di Riferimento dell’Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, in collaborazione con il Centro Nazionale Trapianti.

La Riunione celebrativa dei 40 anni del NITp avrà luogo presso l’Aula Magna dell’Università degli Studi di Milano il 24 novembre 2016, dalle ore 9,00 alle 16,00, e sarà l’occasione per ripercorrere le tappe fondanti dell’Associazione e gettare le basi per i programmi futuri. In particolare, interverranno il prof. Girolamo Sirchia, ed i medici del prelievo e trapianto che hanno fatto la storia dell’Associazione.

L’incontro prevede inoltre l’intervento del Direttore del Centro Nazionale Trapianti, che traccerà i possibili sviluppi della trapiantologia italiana nei prossimi anni; successivamente, l’Assessore al Welfare di Regione Lombardia illustrerà la recente Delibera di attuazione del Sistema Trapianti regionale, che ridisegna l’assetto del prelievo e trapianto nella Regione identificando ruoli e responsabilità all’interno del Sistema.

La Fondazione Trapianti dell’Ospedale Policlinico di Milano presenterà il progetto “Research for Life”, che ha come obiettivo prioritario quello di incrementare il numero dei possibili donatori di organo e il numero degli organi trapiantabili attraverso la diffusione all’uso dei sistemi di perfusione ex situ degli organi. Questi sistemi consentono già oggi una migliore valutazione della qualità degli organi, il loro ricondizionamento funzionale, il trattamento mirato e l’ottimizzazione del trasporto e dei tempo di ischemia. La Fondazione Trapianti intende porsi come elemento promotore di iniziative in questo campo, sostenendo il coordinamento scientifico in più ambiti, sia sperimentale (ricerca pre-clinica, valutazione delle performance, studio degli aspetti tecnologici), sia clinico (trattamento degli organi “marginali” prelevati e da sottoporre a valutazione-ricondizionamento pre-trapianto).

Il pomeriggio sarà dedicato ad un aggiornamento delle attività e delle iniziative delle Regioni NITp, e concluderà la giornata una lettura magistrale sulla storia e gli sviluppi dell’immunogenetica applicata al trapianto.