News dal Policlinico

notizia
04/10 2016
Salute e Ricerca

‘Una manovra per la vita’, al Policlinico si impara a gestire il rischio di soffocamento nei bambini

— di Lino Grossano

Gli esperti dell’associazione Amici del bambino malato (ABM) onlus saranno a disposizione di genitori, nonni ed educatori alla Clinica De Marchi del Policlinico di Milano per insegnare come intervenire sul bambino quando un boccone ‘va di traverso’. Tra i decessi accidentali in età pediatrica, 1 su 4 sono causati proprio da incidenti di questo genere.

Dalle ore 11 alle 18, Clinica pediatrica De Marchi, via della Commenda 9 (Metro linea 3, fermata Crocetta).

Nei primi anni di vita di un bambino, 1 su 4 delle morti accidentali è causata dal soffocamento provocato da un boccone di cibo o da un oggetto, che invece di prendere la strada verso il sistema digerente, finisce nelle vie respiratorie. Può trattarsi di un pezzo di pane, un nocciolo di frutta, la ruota di una macchinina… E’ un attimo, il bambino tossisce nello spasmodico sforzo di reindirizzare il boccone mentre gli adulti cercano di aiutarlo picchiettandogli le spalle.

Tuttavia, troppo spesso lo sforzo è vano. Esistono invece poche semplici manovre, che se eseguite a dovere sul piccolo sofferente, portano a un’espulsione immediata del fatidico intruso. Domenica 9 ottobre 2016, in occasione della giornata nazionale di sensibilizzazione ‘Una manovra per la vita’ a cura della Società Italiana di Medicina di Emergenza e Urgenza Pediatrica (SIMEUP), in tutta Italia esperti saranno a disposizione gratuitamente di mamme, papà, nonni ed educatori per insegnare a disostruire le vie respiratorie dei bimbi in caso di soffocamento da cibo o corpi estranei.

A Milano, l’appuntamento è nell’atrio della Clinica Pediatrica De Marchi della Fondazione Ca’ Granda Policlinico (via della Commenda 9 – metro linea 3, fermata Crocetta), dove medici e infermieri dell’Unità pediatrica ad Alta Intensità di Cura della De Marchi, che sono istruttori del Centro SIMEUP-EmiPED (Emergenza Milano Pediatria), insieme ai volontari di Amici del bambino malato (ABM Onlus), in accordo con la Direzione Sanitaria e il Direttore dell’area neonatologica pediatrica Fabio Mosca, saranno presenti dalle ore 11 alle 18 per informare e formare i cittadini. Le sessioni saranno svolte su appositi manichini acquistati grazie alle donazioni raccolte da ABM.

EmiPED dal 1 settembre 2016 è Centro di riferimento SIMEUP per la città, con l’obiettivo appunto di formare cittadini, medici e infermieri sull’emergenza pediatrica, ambito nel quale rientra anche l’uso dei defibrillatori, obbligatori in tutte le sedi di attività sportive.

ABM onlus nasce nel 2009 alla De Marchi con la missione di supportare i progetti di assistenza e ricerca che si svolgono nella Clinica in termini di tecnologie per la diagnosi e la cura delle malattie dei neonati, dei bambini e degli adolescenti e di favorire la formazione specialistica dei giovani pediatri. “Gli obiettivi del 2015 sono stati realizzati – dichiara la prof.ssa Susanna Esposito, Direttore dell’Unità di Pediatria ad Alta Intensità di Cura alla Fondazione Ca’ Granda Policlinico e Presidente di ABM -. Per il 2016 ad oggi sono stati acquistati oltre ai manichini, supporto indispensabile per l’attività formativa sull’emergenza, anche alcuni arredi utili ai genitori dei bambini ricoverati al terzo piano della Clinica, apparecchiature per gli ambulatori di pneumologia e allergologia ubicati nel Padiglione Regina Elena, un nuovo strumento per lo studio della suscettibilità genetica alle malattie impiegato nel laboratorio di ricerca pediatrica del Policlinico”.