News dal Policlinico

notizia
21/09 2016
Salute e Ricerca

Decori green e fantasia al Policlinico di Milano per aiutare i bambini

— di Lino Grossano

Dopo il grande murale realizzato nella piazza del nuovo Padiglione Guardia-Accettazione del Policlinico continua la collaborazione tra Fondazione IRCCS Ca’ Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano, Associazione Per il Policlinico Onlus e Retake Milano con un intervento di abbellimento e umanizzazione degli spazi sotterranei della Clinica De Marchi, dedicata alle cure pediatriche.

Alla base dell’iniziativa, voluta dal Presidente del Policlinico Marco Giachetti, l’idea di rendere la permanenza dei piccoli pazienti dell’ospedale il più piacevole possibile, proiettando i bambini in una dimensione più gioiosa. Obiettivo raggiunto nel reparto di Radiologia Pediatrica, il cui corridoio centrale è stato decorato per trasmettere ai piccoli e ai loro genitori quell’aspetto giocoso che le cure spesso attenuano e per aiutarli a sopportare la tensione nell’attesa di un esame.

Con un valore aggiunto: i colori del murales sono stati composti con Airlite la pittura capace di neutralizzare l’88,8% degli inquinanti e il 99,9% dei batteri presenti nell’aria.

Airlite è una tecnologia racchiusa in una polvere che diventa pittura con l’aggiunta di acqua e che, grazie alla luce solare o artificiale attiva un meccanismo simile alla fotosintesi clorofilliana, trasformando gli inquinanti in sali minerali innocui.

Test appena condotti presso l’università La Sapienza a Roma confermano la capacità battericida di Airlite. La pittura, dopo due ore dalla sua stesura, elimina il 99,9% di Staphylococcus aureus, Bacillus cereus, Streptococcus agalactiae, Salmonella tiphymurium, Klebsiella pneumoniae, Enteroccoccus faecalis, il 96% di Pseudomonas aeruginosa, il 97% di Serratia marcescens e di Acinetobacter baumanii, il 98% di Listeria monocytogenes.

Si è concretizzata così un’altra fase del progetto di abbellimento degli spazi ospedalieri, voluto dalla Presidenza della Fondazione Ca’ Granda e subito sostenuto da Claudia Buccellati alla guida dell’Associazione Per il Policlinico Onlus, grazie al significativo supporto e impegno sociale dell’associazione Retake Milano che ha creato ed eseguito il dipinto.

Anche questo secondo murale, donato al Policlinico, è stato realizzato interamente da cittadini volontari di Retake Milano che, oltre a rimuovere da anni tag e scarabocchi su palazzi e luoghi simbolo della città, sostengono la bellezza di Milano con opere di street art  a impatto zero per l’ambiente, senza l’utilizzo di bombolette spray ma con vernici che riducono l’inquinamento. Un’opera che ha visto protagonisti ragazzi e adulti dell’associazione che hanno colorato il disegno di Maurizio Carmignani, ingegnere elettrotecnico e vignettista, per rendere più giocoso uno spazio riservato ai bambini con un paesaggio di fantasia che lascia spaziare la mente a chi è in attesa di fare gli accertamenti medici.

Questa iniziativa si colloca all’interno di un grande progetto sociale: contribuire a rendere la città di Milano ancora più bella, salubre, pulita, efficiente e vivibile per tutti…a partire dai più piccoli.