News dal Policlinico

06/11 2012
Attualità

Influenza: è utile vaccinare i bambini?

— di Lino Grossano

fonte: http_//www.freedigitalphotos.net/

Ogni anno torna l’influenza stagionale, che costringe a letto milioni di italiani. I bambini, più delicati degli adulti, hanno bisogno di qualche attenzione e accorgimento in più, a maggior ragione se soffrono di una patologia cronica come il diabete o una malattia cardiovascolare. Quanto è importante allora l’opportunità di vaccinare i propri figli contro l’influenza? A rispondere è Susanna Esposito, responsabile dell’Unità Operativa di infettivologia pediatrica del Policlinico di Milano.

Professoressa, quanto è importante la vaccinazione contro l’influenza stagionale?
La vaccinazione offre un grande vantaggio, che è molto rilevante da un punto di vista clinico per i bambini tra i 6 mesi e i 5 anni. Questa è la fascia d’età in cui i bimbi, in caso di influenza, possono andare incontro a ricoveri, possono avere bisogno di terapie antibiotiche a causa del sovrapporsi di un’infezione batterica, oppure possono presentare un quadro clinico complicato. Dopo i 5 anni di età, invece, la vaccinazione è importante soprattutto per i vantaggi socio-economici correlati.

Per quali bambini è raccomandata la vaccinazione?
E’ fortemente raccomandata nei bambini con patologie croniche come quelle respiratorie, tra cui c’è l’asma bronchiale, per quelli che hanno ad esempio patologie cardiovascolari, oppure malattie metaboliche tra cui il diabete, o ancora che abbiano situazioni di compromissione immunitaria. Insomma, la vaccinazione è fortemente raccomandata per tutte quelle condizioni che, in corso di influenza, possono non solo presentare un aumentato rischio di complicanze batteriche, ma anche determinare uno scompenso della malattia di base. Mi preme poi segnalare l’importanza della vaccinazione anche nei nati pre-termine.

Cosa si può fare per proteggere il proprio bambino se si sceglie di non vaccinarlo?
Le norme basilari dell’igiene vanno consigliate indipendentemente dalla vaccinazione. La vaccinazione anti-influenzale previene l’influenza e alcune delle sue sovra-infezioni batteriche; le norme di igiene, invece, permettono di prevenire tutte quelle che possono essere le patologie infettive trasmesse per via respiratoria, ma anche per via gastrointestinale. La più semplice da insegnare ai bambini, che è anche tra le più efficaci, è un adeguato lavaggio delle mani.