Massimo Cardillo

Massimo Cardillo

Medico
Direttore di Unità Operativa Complessa

Coordinamento Trapianti >

Prenota con Sistema Sanitario Nazionale

Prenota

  • Transplant
  • Donor procurement
  • Organ allocation
  • HLA
  • Graft outcome

Ha sviluppato, con la collaborazione del team del Coordinamento Trapianti e del gruppo di lavoro del Nord Italia Transplant (NITp), l'algoritmo di assegnazione dei reni attualmente utilizzato e definito le procedure di valutazione immunologica per migliorare le possibilità di trapianto per i pazienti iperimmunizzati. Si occupa principalmente di trapiantologia e dei suoi aspetti organizzativi, etici ed immunologici, ovvero fa in modo che una risorsa preziosa, come l'organo da destinare al trapianto, possa essere utilizzata nel migliore dei modi, nel paziente che ne ha più bisogno e che il trapianto possa durare il più a lungo possibile.

Laureato in Medicina e Chirurgia nel 1985 all'Università degli Studi di Milano, dove nel 1988 ha conseguito la Specializzazione in Ematologia Clinica e di Laboratorio.
Nel 2011 ha inoltre conseguito il Master in Gestione e Organizzazione delle Strutture Ospedaliere all'Università Carlo Cattaneo LIUC di Castellanza.

Da sempre al Policlinico, dove ha fatto parte, ancora specializzando, dell'équipe di Ematologia (1988-1992). Dal 1992 al 2017 è stato nel team del Centro Trasfusionale e Immunologia dei Trapianti. Attualmente ha assunto l'incarico di Direttore facente funzioni del Coordinamento Trapianti, dove gestisce il coordinamento operativo del prelievo e trapianto d'organi nell’ambito del Centro Interregionale di Riferimento del Nord Italia Transplant (NITp).
Inoltre dal 1992 ad oggi ha preso parte, insieme agli altri operatori della Rete Nazionale Trapianti, alla valutazione di idoneità di circa 5 mila donatori e all'assegnazione di quasi 15 mila organi per trapianto, partecipando a numerose Commissioni del Centro Nazionale Trapianti.
E' stato membro della Consulta Tecnica Permanente Trapianti (2005-2009), componente del gruppo di lavoro del Centro Nazionale Trapianti (CNT) sul tema del trapianto da donatore vivente “cross-over”(2006-2008), membro del Comitato Scientifico del CNT (2006-2009) e del Direttivo del NITp (dal 2007) di cui è stato anche Vicepresidente ,dal 2010 al 2013, ed è Presidente dal 2013.
Dal 2012 fa parte della Federazione Europea di Immunogenetica (EFI) e dal 2014 del Consiglio Direttivo della Società Italiana Trapianto d'Organo (SITO).

Collabora con le Associazioni di volontariato (AIDO, ANED, ADMO) nell'attività di informazione ai cittadini sulle opportunità offerte ai pazienti dal trapianto di organi e tessuti.
Partecipa a gruppi di lavoro del NITp e del CNT e collabora alla stesura di Linee Guida e Protocolli in ambito trapiantologico.

Collabora con le Associazioni di volontariato (AIDO, ANED, ADMO) nell'attività di informazione ai cittadini sulle opportunità offerte ai pazienti dal trapianto di organi e tessuti.
Partecipa a gruppi di lavoro del NITp e del CNT e collabora alla stesura di Linee Guida e Protocolli in ambito trapiantologico.

Aggiornato alle 13:36 del 28/09/2017