Gianantonio Manzoni

Gianantonio Manzoni

Medico
Direttore di Unità Operativa Complessa

Professore a contratto Scuola di Specializzazione in Pediatria - Università degli Studi di Milano

Urologia Pediatrica >
Malattie Rare Center >

Prenota con Sistema Sanitario Nazionale

Prenota

  • Uropatie ostruttive
  • Patologie malformative dell’apparato urinario
  • Infezioni delle vie urinarie
  • Reflusso vescico-ureterale
  • Andrologia pediatrica
  • Incontinenza urinaria
  • Complesso estrofico
  • Patologie malformative dei genitali e chirurgia ricostruttiva della ipospadia e della epispadia
  • Calcolosi pediatrica (con un approccio multidisciplinare nefro-urologico per gli aspetti sia diagnostici che terapeutici)
  • Sindrome di Rokitansky

La laparoscopia rappresenta la prima scelta per la diagnosi/trattamento del testicolo endo-addominale non palpabile, per tutta la diagnostica nei pazienti con disordini della differenziazione sessuale (DSD) e per la chirurgia ablativa (nefrectomia, emi-nefrectomia). Negli ultimi anni è stata inoltre sviluppata la chirurgica robotica laparo-assistita e la nostra casistica in Fondazione è la più significativa e importante a livello nazionale. Le principali indicazioni riguardano in modo particolare tutta la chirurgia ricostruttiva uro-ginecologica (pielo-ureteroplastica, trans-uretero-ureterostomia, reimpianto ureterale, costruzione del collo vescicale e vaginoplastica).
Il trattamento della calcolosi in tutte le sue applicazioni, ESWL o endo-urologia (percutanea, uretero-renoscopia rigida e flessibile) ha avuto una crescita esponenziale e siamo diventati punto di riferimento nazionale.

Laureato in Medicina e Chirurgia (110/110 e lode) nel 1978 all'Università degli Studi di Milano, dove nel 1983 ha conseguito la specializzazione in Chirurgia Pediatrica (70/70 e lode). Si è specializzato in Urologia all’Università degli Studi di Pavia nel 1989 (100/100).

Nel periodo 1982-1985 ha lavorato con il prof. Philip Ransley presso la Divisione di Urologia Pediatrica dell’Hospital For Sick Children (Great Ormond Street) a Londra.

Dal 2009 è Direttore dell'Urologia Pediatrica al Policlinico di Milano. Svolge attività di consulenza interna alla Fondazione, su pazienti ricoverati presso: Neonatologia e Terapia Intensiva Neonatale, Terapia Intensiva Pediatrica, Nefrologia Pediatrica e il Servizio di Diagnosi Prenatale.
Precedentemente ha lavorato all'Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi di Varese come Responsabile dell'Urologia Pediatrica (2002-2009).

Fellow dell’European Academy of Pediatric Urology (FEAPU) e dal luglio 2002  Fellow del Royal College of Surgeons (FRCS Eng). Nel quinquennio 1999 – 2004 Segretario e nel biennio 2015-2016 Presidente della European Society for Pediatric Urology (ESPU). Membro della della American Urological Association (AUA), della European Association of Urology (EAU), della Società Italiana di Urologia Pediatrica (SIUP) e della Società Italiana di Urologia (SIU).

- Attività di consulenza esterna di urologia prenatale e pediatrica presso l'Ospedale San Gerardo di Monza.

  • L’individuazione prenatale dei disordini dello sviluppo sessuale (DSD): valutazione delle implicazioni psicologiche sulla famiglia e potenziali benefici sulla diagnosi precoce – Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico - Milano. Progetto di ricerca scientifica 2015-2016.
  • European consortium for PROteomics-guided FoETal stratification of bilateral congenital anomalies of the kidney and the urinary tract – PROFET – PHC-05-2014. Validazione della stratificazione in utero della progressione di malattie in pazienti con malformazioni congenite del rene e delle vie urinarie (CAKUT), utilizzando tecnologie di proteomica, con particolare attenzione alle valvole dell'uretra posteriore.
  • Antibiotic Prophylaxis and Renal Damage In Congenital abnormalities of the kidney and urinary Tract PREDICT trial – ESCAPE Group. Lo studio valuterà lattanti e bambini con reflusso vescico-ureterale e ipo-displasia renale, permettendo la necessaria stratificazione del danno parenchimale renale primario e secondario e discriminando tra danno primario (ipo-displasia renale) e secondario (cicatrici) e definendo se la profilassi antibiotica possa migliorare il naturale decorso del reflusso di alto grado.
Aggiornato alle 12:21 del 31/10/2017