Pietro Lampertico

Pietro Lampertico

Medico
Direttore di Unità Operativa Complessa

Professore Associato di Gastroenterologia, Università degli Studi di Milano

Gastroenterologia ed Epatologia >
Centro di riferimento per la diagnosi e lo studio delle malattie del fegato e delle vie biliari “Angela Maria ed Antonio Migliavacca” >

Prenota con Sistema Sanitario Nazionale

Prenota

  • Epatiti virali
  • Patologie epatiche metaboliche
  • Patologie epatiche autoimmuni
  • Epatocarcinoma
  • Fibrosi epatica
  • Ipertensione portale
  • Steatosi epatica
  • Trapianto di fegato
  • Alcolismo

Laureato in Medicina e Chirurgia all'Università degli Studi di Milano nel 1986 (110/110 e lode), dove si è specializzato in Malattie del Fegato e del Ricambio nel 1990 (70/70 e lode) e in Medicina Interna nel 1995 (70/70) e ha conseguito un Dottorato di Ricerca in Metodologia Clinica nel 2000.

Dal 2016 è Direttore di Gastroenterologia ed Epatologia del Policlinico di Milano, dove svolge la sua attività di Medico Epatologo dal 1990. È stato consulente epatologo del Centro Cardiologico della Fondazione Monzino di Milano dal 1990 al 2006.
Dal 2014 è Professore Associato di Gastroenterologia all'Università degli Studi di Milano, dove è ricercatore dal 2006.

  • Membro del gruppo di Studio Italiano Lamivudina
  • Membro del gruppo di Studio Italiano Adefovir
  • Membro del Gruppo di Studio Terapia Epatite B in pazienti immunocompromessi
  • Membro del comitato editoriale delle Linee Guida sul Trattamento dell’Epatite Cronica B (2004, 2008 e 2011) e delle Linee Guida sulla Profilassi dell’Epatite Cronica B in pazienti Immunocompromessi, pubblicate nel 2007, entrambe della Associazione Italiana Studio Fegato (AISF)
  • Membro del comitato editoriale delle Linee Guida sul trattamento dell’epatite B, pubblicate nel 2009 e aggiornate nel 2012 per la European Association for the Study of the Liver (EASL), pubblicate su Journal of Hepatology
  • Membro dello Steering Committee per i seguenti studi: Studio internazionale multicentrico GIANTB: Genetic Study of Peinterferon in Chronic Hepatitis B (2012) e Studio internazionale multicentrico LIFA: Liver Fibrosis Assessment (LiFA) Study Group (2012)
  • Socio dell’American Association for the Study of Liver disease (AASLD), della European Association for the Study of the Liver (EASL), dell’Associazione Italiana Studio Fegato (AISF) e della Società Italiana di Gastroenterologia (SIGE)
  • Membro del Comitato Coordinatore AISF (2005-2008) e del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Italiana Ricerca in Epatologia, FIRE (2009-2012)
  • Membro del Board Editoriale delle seguenti riviste: Gut, Journal of Hepatology, APT, Current Hepatitis B Reports, The Open Hepatology Journal, Liver International
  • Patogenesi della fibrosi epatica nelle epatopatie croniche e sviluppo di test radioimmunologici per il dosaggio del collagene, laminina e fibronectina
  • Storia naturale, patogenesi e trattamento dell’epatite virale, sviluppo di tecniche di biologia molecolare applicate allo studio della cirrosi e epatica e del carcinoma primitivo del fegato
  • Nuovi trattamenti antivirali in pazienti con epatite cronica/cirrosi HBV-correlata
  • Farmacoresistenza ad antivirali anti-HBV: tecniche di biologia molecolare e impatto clinico
  • Efficienza e sicurezza della terapia con analoghi di terza generazione in pazienti con HBV
  • Prevenzione delle complicanze, quali HCC, scompenso epatico e ipertensione portale, e miglioramento delle sopravvivenza nei pazienti trattati a lungo-termine con NUC
  • Sviluppo di score prognostici per definire il rischio di sviluppo di HCC in pazienti trattati a lungo termine con NUC
  • Farmacogenomica e linee guida nel trattamento di pazienti con epatite cronica B trattati con interferone
  • Marcatori non invasivi di fibrosi epatica in HBV
  • Studio delle funzioni immunitarie cellulari e umorali nei pazienti con epatite B non trattati e trattati con interferone o analoghi
  • Trattamento dell’infezione da HBV in pazienti in emodialisi o sottoposti a trapianto renale
  • Profilassi e trattamento antivirale dei pazienti sottoposti a chemioterapia per patologie onco-ematologiche
  • Studio del metabolismo osseo e della funzione glomerulare e tubulare renale in pazienti non trattati e trattati con analoghi per HBV

Google Scholar H index: 38

Consulta PubMed

Aggiornato alle 13:36 del 28/09/2017