Centro di Riferimento

Centro di riferimento per la chirurgia oncologica, plastica e ricostruttiva del distretto testa-collo

Alta specializzazione nella chirurgia ricostruttiva microvascolare

Il Centro ha un’alta specializzazione per la diagnosi e il trattamento dei tumori del distretto cefalico sia di natura maligna che benigna, soprattutto quando sono necessari interventi di chirurgia ricostruttiva microvascolare. Inoltre, il team è in grado di affrontare particolari situazioni patologiche come malformazioni e traumi cranio-facciali. Le prestazioni sono rivolte a pazienti di tutte le età, dal bambino all’adulto.

 

Percorsi su misura e riabilitazione funzione masticatoria

Sono attivi percorsi diagnostici specifici che si avvalgono anche di esami bioptici per pazienti che presentano carcinomi del cavo oraletumori delle ghiandole salivari e della cute, assieme all’èquipe di medici della Anatomia Patologica e della Radiologia. In caso di necessità, il Centro collabora anche con il team di Neurochirurgia e di Otorinolaringoiatria e Chirurgia Cervico-Facciali del Policlinico.

Dopo l’intervento, è previsto un programma per il recupero veloce della funzione masticatoria grazie agli specialisti dell’unità operativa di Chirurgia Maxillo-Facciale ed Odontostomatologia e del Centro di riferimento per la riabilitazione dell'edentulo e delle gravi atrofie mascellari.

 

Tecniche ricostruttive a realtà aumentata

Il Centro dispone di strumentazione all’avanguardia per la chirurgica ricostruttiva facciale. In particolare, è utilizzata la tecnologia ricostituiva 3D che si avvale del sistema CAD (Computer Aided Design) e CAM (Computer Aided Manufactoring): una tecnica computerizzata che consente sia di ottenere un oggetto tridimensionale al computer, sia di realizzare un modellino vero e proprio.

La procedura si basa sull’utilizzo di una scansione del viso con una TAC, l’immagine ottenuta viene rielaborata dal computer per fornire un modello virtuale in 3D. Questo permette al team di medici di effettuare simulazioni precise già prima dell’intervento, accorciando i tempi dell’operazione e realizzando ricostruzioni personalizzate che possano rispondere alle diverse esigenze funzionali ed estetiche del paziente.

 

Ricostruzioni complesse grazie a TAC corporea e angiografia intraoperatoria

L’équipe è in grado di affrontare anche ricostruzioni complesse, avvalendosi di:

  • TAC di tutto il corpo, per studiare la composizione ossea dello scheletro e individuare il miglior sito donatore (es: perone, tibia, scapola) per la ricostruzione delle ossa maxillo-facciali;
  • Angiografia intraoperatoria, un esame radiologico che consente di visualizzare i vasi sanguigni (morfologia e decorso)
  • Tecnologia ricostruttiva microvascolare all’avanguardia (tecnica del lembo libero)

 

Nuove tecnologie

Il Centro utilizza la nuova tecnologia della fotografia 3D per realizzare attraverso fotocamere particolari una immagine reale e tridimensionale del viso del paziente. La TAC consente di avere una visione sia dello scheletro facciale sia dei tessuti molli, ma non permette al paziente di vedere realmente come sarà il suo volto. Unendo le immagini ottenute attraverso la fotografia 3D e la scansione con TAC, i medici possono studiare il viso in maniera totale e ottenere una simulazione con un altissimo indice di accuratezza.

 

Ricerca

L’attività di ricerca ha portato alla pubblicazione di lavori scientifici su riviste nazionali ed internazionali. In particolare, il Centro è impegnato in diversi studi multicentrici che riguardano:

  • la ricostruzione mandibolare
  • il trattamento oncologico ricostruttivo nel paziente over 70
  • la dermatologia-maxillo atrofie emifacciali
  • le resezioni in realtà aumentata
Aggiornato alle 11:11 del 13/10/2017